Lista Squadre

San Vendemiano ha un'altra marcia, il Guerriero Petrarca esce dalla Supercoppa LNP

San Vendemiano ha un

16 settembre [01:16] AUTORE: Redazione PlayBasket


Si ferma ai sedicesimi di finale il cammino del Guerriero Petrarca Padova nella Supercoppa Old Wild West di Serie B. Non riesce ai bianconeri – scesi in campo eccezionalmente con le divise biancorosse (come avvenuto nel derby di sabato scorso) – l’impresa di espugnare il PalaSaccon di San Vendemiano al cospetto della corazzata Rucker Sanve.

Il Guerriero comincia con il quintetto tipo di queste prime uscite stagionali: Basile, Turel, Maran, Bianconi e Morgillo. Pronti via ed è l’ex petrarchino Vedovato a rompere gli indugi di una gara che si mette subito in salita per l’UBP Petrarca (14-5). È un primo quarto complicato da gestire per la truppa di coach Volpato, che schiera sul parquet anche Borsetto, altro ex della sfida: l’ala-centro di Campodarsego si iscrive a referto dalla lunetta (20-11), poco prima che Colombo chiuda un quarto iniziale di marca trevigiana (22-11).

La musica non cambia neppure nel secondo parziale. Anzi, San Vendemiano dà un altro colpo di acceleratore, doppiando nuovamente nel punteggio Coppo e compagni (30-15). Il Guerriero paga soprattutto il conto dei tanti palloni persi, venendo travolto dall’energia di Sanve (37-18). Le basse percentuali al tiro fanno il resto e non bastano in attacco i soli Morgillo (39-20) e Bianconi per tenere la barca a galla (49-30). A metà gara, la Rucker ha già scavato un solco profondo (53-32).

Nel terzo quarto, lo spartito non subisce variazioni di rilievo, se non per i nervi che cominciano a saltare tra le file petrarchine: Bianconi, Turel e Maran vengono infatti sanzionati con altrettanti tecnici. I padroni di casa si issano anche a +25 (66-41) e passano pochi minuti perché il tabellone luminoso reciti impietoso -30 (71-41). Alla terza pausa sembra davvero esserci soltanto una sola squadra in campo (75-48).

A giochi praticamente fatti, l’ultima frazione non aggiunge nient’altro a un incontro da archiviare il più in fretta possibile, con la certezza che il Guerriero Petrarca dovrà lavorare duramente per farsi trovare pronto al via del campionato (92-65).

IL POST DEL COACH. «Abbiamo un po’ di problemi di condizione», ammette coach Volpato, «Siamo ancora un cantiere aperto per quanto riguarda la conoscenza reciproca e l’impostazione del gioco. Era una prova molto difficile con San Vendemiano che è una squadra di grande levatura, ma che viaggia già con i rapporti giusti per inserire elementi nuovi e forti. In questo momento, due partite sono difficili da sostenere in pochi giorni per il nostro gruppo. Ci portiamo comunque a casa alcuni appunti su cui lavorare e la consapevolezza che il nostro stato di forma dovrà farci restare concentrati per lavorare sodo e a testa bassa, in modo da approcciare bene all’inizio del campionato».

RUCKER SAN VENDEMIANOGUERRIERO PETRARCA PADOVA 92-65

RUCKER SAN VENDEMIANO: Vedovato 5, Abramo, Sackey 14, Sanguinetti 8, Guazzotti 3, Nicoli 15, Poser 4, Hadzic 22, Baldini 7, Colombo 2, Gobbato 12, Perin n.e. All. Mian. Ass. Galigani.

UBP PETRARCA BASKET PADOVA: Bolpin 4, Vinciguerra, Turel 9, Favaro, Maran, Coppo 8, Bombardieri 4, Bianconi 15, Marchesini, Basile 4, Borsetto 6, Morgillo 15. All. Volpato. Ass. Augusti.

NOTE: Arbitri: Bortolotto di Castello di Godego (Tv) e Zanelli di Motta di Livenza (Tv). parziali: 22-11, 31-21 (53-32), 22-16 (75-48), 17-17 (92-65). Tiri liberi: San Vendemiano 19/23, Padova 18/23. Tiri da due: San Vendemiano 20/32, Padova 13/29. Tiri da tre: San Vendemiano 11/31, Padova 7/35. Usciti per 5 falli: Sackey e Colombo.

Ufficio Stampa UBP Petrarca Basket Padova