U18 Eccellenza e Regionale con vista sulla seconda fase. Una giornata con il gruppo U13

U18 Eccellenza e Regionale con vista sulla seconda fase. Una giornata con il gruppo U13

U18 Ecc, si attendono i gironi della Coppa Italia

Il gruppo Under 18 Eccellenza della Benacquista Assicurazioni Latina Basket ha concluso la prima fase del campionato di categoria con una netta vittoria nel derby cittadino con la New Basket Time (109-66); secondo successo consecutivo dopo la buona prestazione mostrata sul campo della Uisp XVIII (55-66).

Per i ragazzi guidati da coach Salzano è stato un campionato condizionato, in diversi momenti della stagione, da assenze e infortuni, ma sicuramente importante per la crescita sia del gruppo, che dei singoli atleti. Un girone composto da squadre di alto livello alle quali, in varie occasioni, i nerazzurri hanno tenuto testa.

I pontini, che hanno chiuso la fase regionale di qualificazione a quota 20 punti in ottava posizione in classifica (e soltanto le prime 4 accedono alla seconda fase) sono stati ammessi alla Coppa Italia Under 18.

Le società dei nove gironi della fase di qualificazione partecipanti alla Coppa Italia Under 18, saranno suddivise in ulteriori Gironi Interregionali con criterio di viciniorietà geografica. Le modalità di svolgimento saranno comunicate dalla Federazione nei prossimi giorni.

Alla Finale di Coppa Italia saranno ammesse quattro Società con formula a eliminazione diretta (Semifinali e Finali) che si svolgerà in concomitanza con la Finale Nazionale di categoria.

U18 Reg Silver, preziosa vittoria in casa della capolista. 2 partite decisive per l’accesso alla seconda fase.

Il gruppo Under 18 Regionale Silver della Benacquista Assicurazioni Latina Basket si appresta a giocare le ultime due giornate della fase di qualificazione del campionato di categoria in quarta posizione in classifica con un bottino di 18 punti. Per i nerazzurri guidati da coach Francesco Tricarico e coach Jacopo Caldarozzi saranno determinanti le sfide che li vedranno affrontare la formazione della Virtus Cassino tra le mura amiche del Vittorio Veneto e la compagine di Basket Sezze al proprio domicilio. Per la squadra pontina sono necessari ulteriori 2 punti in classifica per essere matematicamente ammessi alla seconda fase del campionato, quindi lotteranno con tutte le loro forze per disputare le partite con la massima concentrazione possibile, come accaduto anche nell’ultima gara andata in scena sul campo di Cassino.

I latinensi stanno facendo un ottimo percorso di crescita, come si evince anche dalle parole di coach Tricarico: «Nel corso delle ultime partite i ragazzi hanno avuto sempre un buonissimo approccio, anche se, per vie delle assenze, in alcuni momenti hanno avuto un calo fisico, oltre che mentale come per esempio nel match con Blu Master Group, anche se poi sono stati bravi nel recuperare energie e conquistare il successo. Buona la prestazione anche con Fondi, in cui i ragazzi sono riusciti a esprimersi molto bene mantenendo costantemente il controllo della sfida. Sono, però molto soddisfatto di quanto prodotto in occasione della partita con la capolista BPF Basket Cassino, perché la squadra è stata concentrata per tutti i 40 minuti, perché ogni singolo atleta ha seguito in modo preciso i suggerimenti che Jacopo e io davamo dalla panchina e perché i ragazzi sono stati bravissimi nel ritmo offensivo, rimanendo sempre in vantaggio, e hanno avuto un’eccellente apertura mentale alle diverse soluzioni difensive programmate prima dell’incontro. Complimenti davvero a tutti».

Tabellini delle ultime partite disputate:
Latina Basket vs Blue Master group 68-52 (21-16, 32-30, 53-43)

Latina Basket: Colangeli (cap.) 20, Di Maria 10, Chittano 2, Cargnelutti 14, Cassoli, De Marco, Forcina 5, Bertacchini 10, Caprara 8. All. Tricarico Ass. Caldarozzi.

Pontinia Basket vs Latina Basket 58-55

Latina Basket: Colangeli 16, Di Maria 9, Chittano 3, Forcina 3, Guizzo, Cassoli, Zorzetto 5, Salone, De Marco, Neri 5, Bertacchini 3, Caprara 11. All. Tricarico. Ass. Caldarozzi.
BPF Bk Cassino vs Latina Basket 51-56

Latina Basket: Di Maria 10, Colangeli 11, Guizzo 2, Bertacchini 9, Cargnelutti 8, Caprara 7, Neri 4, Lantieri 1, Chittano 2, Del Ferraro 2
All. Tricarico Ass. Caldarozzi.

I tabellini – Latina Basket vs Sezze C. Lepino 69-85 (23-20, 36-39, 51-60)

Latina Basket: Colangeli 16 (cap), Di Maria 13, Cassoli 2, Zorzetto, Guizzo 6, De Marco, Neri 1, Simoniello 4, Forcina 6, Del Ferraro, Bertacchini 7, Caprara 12. Coach Tricarico. Ass. Caldarozzi.

U13 Reg, coach Petrucci: «Un gruppo bellissimo di ragazzi maturi e intelligenti».

Nel corso della settimana abbiamo assistito per caso alla parte finale di una seduta di allenamento del gruppo Under 13 Regionale sul parquet della palestra dell’Istituto Vittorio Veneto. Sbirciando da bordo campo, attraverso il mirino della macchinetta fotografica, abbiamo inizialmente provato a cogliere le emozioni negli sguardi dei giovanissimi atleti nerazzurri, ma inevitabilmente, visto il loro grande entusiasmo, ci siamo ritrovati a seguire i loro movimenti e le loro esternazioni non più attraverso l’obiettivo, ma gustando a occhio nudo il loro divertimento e ascoltando le loro voci dal tono divertito affascinati dalla semplicità dei loro gesti.

Dopo gli ultimi tiri a canestro e l’urlo di gruppo li abbiamo visti, ancora pieni di energia, correre verso gli spogliatoi e abbiamo approfittato dell’avvicinamento di coach Stefano Petrucci alla nostra postazione per fermarlo e complimentarci con lui per la bella atmosfera che si è respirata in palestra durante il loro allenamento.

Abbiamo colto anche l’occasione per raccogliere una dichiarazione da parte del tecnico nerazzurro relativamente alla partita che i giovani Under 13 hanno disputato a Priverno nel turno precedente del loro campionato di categoria: «era una partita importante perché, dopo il problema burocratico che ci aveva dato la gara di andata persa 20-0, dovevamo anche vincere con uno scarto maggiore. I ragazzi lo sapevano e si sono allenati molto bene, sono entrati con l’approccio mentale giusto, per cui abbiamo avuto tutta la squadra concentrata per 40 minuti. I ragazzi in campo non sono mai calati d’intensità soprattutto difensiva e sono stati molto bravi anche nelle azioni in contropiede, hanno attaccato gli spazi nella maniera giusta. – prosegue il tecnico – In tante occasioni sono stati abili a non mettere mai la palla a terra, anche se poi ci sono state diverse imprecisioni al tiro, dovute anche al fatto che i canestri e il campo erano molto diversi da quelli in cui siamo abituati a giocare e allenarci. Avendo, però, difeso molto bene abbiamo avuto la possibilità di recuperare più palloni e quindi di giocare tranquilli e sbagliare di più in attacco. Eravamo sicuri di quello che facevamo e pian, piano i margini sono divenuti sempre maggiori, devo ammettere – sottolinea l’allenatore di Latina – che fino all’ultima palla i ragazzi hanno giocato in maniera molto intelligente. Ogni settimana vediamo qualcosa in più da parte loro, quello che proponiamo in allenamento nel giro di qualche settimana lo vediamo in partita; i ragazzi sono molto maturi. Siamo contenti» conclude soddisfatto coach Petrucci.

Durante la nostra chiacchierata con Coach Petrucci, alcuni dei ragazzi si sono avvicinati. Filippo ha abbracciato il fratello più grande (anche lui cestista nerazzurro) arrivato in palestra per disputare la propria partita e poi lo abbiamo coinvolto nel nostro discorso chiedendogli raccontarci qualcosa della partita. Con un pizzico di emozione iniziale, Filippo ha poi ammesso: «è stata una partita bella. In certe azioni abbiamo giocato un po’ male, perché non abbiamo passato del tutto la palla e secondo me è stato un po’ sbagliato, però tutto sommato è andata bene. L’obiettivo per la prossima partita è vincere e passare di più la palla!» conclude con un gran sorriso Filippo.

Attirati dalle risate e chiamato in causa da coach Petrucci anche Francesco ha detto la sua opinione: «abbiamo fatto molti passaggi in contropiede e siamo andati molto a canestro, anche se alcune volte sbagliavamo da sotto perché non eravamo abituati a quel tipo di canestri. Per il resto è andato tutto bene perché dovevamo mantenere la distanza (differenza canestri, nda) perché dovevamo vincere di 21».

Infine non poteva mancare l’intervento di Capitan Alessandro al quale abbiamo domandato cosa gli è piaciuto della partita e cosa gli è piaciuto meno: «abbiamo mosso molto bene la palla, occupato bene gli spazi e giocato molto di squadra. Non abbiamo realizzato molti canestri, ma abbiamo giocato molto bene, però in qualche momento non abbiamo passato la palla nel momento giusto e abbiamo perso qualche pallone. La difesa è andata abbastanza bene».

Dopo aver ringraziato i ragazzi e coach Petrucci, abbiamo salutato tutti portando con noi il bel ricordo di aver condiviso con il gruppo Under 13 Regionale della Latina Basket un po’ di allegria e divertimento, perché la pallacanestro è molto più che un semplice sport.

Donatella Schirra – Ufficio Stampa Benacquista Assicurazioni Latina Basket

12 aprile [12:02]
di Redazione PlayBasket
Trovaci anche su:
Playbasket.it su Facebook Playbasket.it su Twitter Playbasket.it su Youtube