Ponziani: "Siamo soddisfatti per domenica. Ora testa a Giulianova!"

TeateChietiBasket_2018-12-04articolo_evidenza_ponziani_2.jpg

Domenica scorsa l’Europa Ovini Chieti è tornata alla vittoria contro Catanzaro, festeggiando nel migliore dei modi la prima di coach Piero Coen. Protagonista indiscusso della partita è stato il nostro Riziero Ponziani, in evidente crescita nelle ultime partite. Con lui ci siamo soffermati ad analizzare il momento teatino in vista anche del turno di riposo del prossimo weekend.

Chieti è tornata alla vittoria ma Catanzaro si è dimostrata un osso duro: siete soddisfatti della prova di domenica?
“Si, della prova di domenica siamo abbastanza soddisfatti anche se siamo consapevoli di aver commesso troppi errori in fase difensiva. Credo che sia normale perché abbiamo avuto pochi giorni per poter assorbire al meglio le nuove impostazioni difensive di coach Coen. In attacco, io in primis, abbiamo sbagliato alcuni appoggi facili da sotto che potevamo realizzare. Nel complesso, però, siamo soddisfatti per l’intensità che abbiamo messo in campo, escludendo il piccolo down del terzo periodo”.

Coach Coen ha diretto il primo allenamento mercoledì pomeriggio ma si sono viste già le prime novità per voi: di sicuro difendete con più intensità e correte di più…
“Coach Coen, sin dal primo allenamento, ci ha dato l’imprinting ad essere più fisici, intensi e “cattivi” visto che, sulla carta, siamo una squadra che presenta una buona fisicità mescolata a grande atletismo, per cui dobbiamo rendere questo il nostro asso nella manica da sfruttare per aggredire e dominare le partire. Anche su questo aspetto, domenica a tratti siamo riusciti ad essere più incisivi a tratti di meno ma, dato il poco tempo avuto a disposizione per lavorare con il nuovo allenatore, possiamo solo essere soddisfatti e ripartire da questa prova per i prossimi impegni”.

Domenica molte volte la squadra si è affidata a te in post basso e, con i numeri alla mano, ha fatto bene. Forse hai commesso qualche errore di troppo che non ti ha permesso di sforare quota trenta punti. Sei contento della tua prova personale?
“Si, abbiamo registrato un buon giro palla, facendo muovere la difesa avversaria. Spesso la palla finiva in post basso e, dato che spesso e volentieri raddoppiavano anche su di me, ci sono stati anche scarichi facili sugli esterni liberi di tirare. Ho sbagliato qualche tiro di troppo e, se avessi mantenuto le stesse percentuali che ho di solito, avrei potuto sfiorare il trentello. Ma l’importante è essere tornati alla vittoria con questi due punti che sono una bella boccata d’ossigeno”.

*Domenica ci sarà la pausa per cui avrete due settimane per lavorare ed assorbire gli schemi del coach in vista del derby con Giulianova… *
“Siamo fortunati ad avere questa sosta perché, con il cambio d’allenatore, avremo la possibilità di lavorare al meglio sui nuovi aspetti tattici apportati da coach Coen per poi attuarli già nella prossima partita con Giulianova tra due settimane. Giulianova è una squadra ostica, sicuramente più di Catanzaro, con un gruppo di giovani rafforzato da alcuni innesti d’esperienza come Ferraro che è un signor giocatore. Penso che ci prepareremo al meglio e, se giochiamo con l’intensità e la cattiveria di sempre, potremo portare a casa due punti facili, senza sottovalutare gli avversari che hanno registrato una buonissima partenza in campionato”.

L’anno scorso con Campli hai segnato il canestro della vittoria sui giuliesi (72-71). Il 16 dicembre ci riproverai?
“Speriamo che non accada di nuovo quello che è successo nel derby dello scorso anno perché vorrebbe dire che siamo arrivati a giocarci la vittoria all’ultimo tiro. Speriamo di avere un discreto vantaggio sul finale e non di trovarci sotto di uno come in quella partita”.

Area Comunicazione Teate Basket Chieti

4 dicembre [18:30]
di Redazione PlayBasket
Trovaci anche su:
Playbasket.it su Facebook Playbasket.it su Twitter Playbasket.it su Youtube