C Silver Crei perfetta, Castelfranco ko e salvezza conquistata

img

Una CREI autoritaria sfrutta il primo match point salvezza e sbanca il Pala Reggiani di Castelfranco condannando i padroni di casa alla serie D. Dopo lo spavento di gara 1, la squadra di Carrera mantiene meritatamente la categoria, sfoderando una delle migliori prestazioni dell’anno con una grande difesa e un attacco fluido e brillante (16 assist totali) nonostante l’ennesima emergenza occorsa in settimana (oltre alla ormai cronica assenza di Marchi, si sono aggiunte la pesante assenza di Bianchi (lavoro) e la brutta influenza che ha colpito capitan Paoloni, costretto a saltare gli allenamenti per sottoporsi alle cure antibiotiche che gli permettessero di essere almeno in grado di scendere in campo, anche se in precarie condizioni). L’Ottica Amidei, al completo, si è trovata a rincorrere per quasi tutta la partita e ogni volta che la CREI ha allungato è stata riportata in partita da un monumentale Zucchini (24 punti con 6/11 da 3 e capace di realizzare ogni volta 3 punti: oltre alle 6 triple, 3/3 ai liberi per un fallo su tiro da oltre l’arco e un canestro + aggiuntivo per il fallo subito) nonostante la solita cura personalizzata che la difesa CREI gli ha riservato (anche stavolta, come all’andata, molte triple sono andate a segno col difensore incollato a lui). Per la CREI grande prestazione di squadra con Salicini, Spettoli, Marega e Brotza in doppia cifra, che si sono alternati al traino della carovana biancoblu.
La Cronaca: Spettoli apre le danze con una tripla, subito rintuzzato da un 6-0 dei padroni di casa firmato Aiyku e Torricelli. La difesa CREI ingrana le marce alte, stringe al collo l’Ottica Amidei e gli ospiti piazzano un parziale di 2-13 con Brotza-Spettoli-Salicini-Nanni e Pani che permette loro di prendere in mano le redini del match (8-16 al 5’30”). Reazione dell’Ottica Amidei con la prima tripla di Zucchini e un canestro di Del Papa (altro match da doppia doppia con 11 p. e 10 r.) per il -3 ma la CREI reagisce prontamente con Pani e un libero di Paoloni che sanciscono il 13-19 del primo quarto.
Il secondo quarto si apre con un canestro dell’ottimo Nanni assistito da Marega. Del Papa risponde, Salicini spara da 3, ancora Del Papa, Nanni restituisce l’assist a Marega, Torricelli risponde e Spettoli realizza un gioco da 3 punti che permette alla CREI, per la prima volta nel match, di raggiungere la doppia cifra di vantaggio (19-29 al 15’) costringendo Landini al timeout. Come prima, Zucchini spara da 3, Vannini realizza 2 liberi e Castelfranco dimezza lo svantaggio (24-29 al 16’). Spettoli realizza ma nell’azione d’attacco successiva viene stoppato e il solito Zucchini spara un’altra tripla per il -4 (27-39 al 17’). Bernardinello assistito da Paoloni e Torricelli assistito da Del Papa mantengono lo status quo, Paoloni sbaglia da 3 mentre Zucchini tira da 3 come se in campo ci fosse solo lui: canestro e padroni di casa a -1 (32-33 al 18’30”) con gli ospiti che si guardano in faccia chiedendosi come poterlo fermare senza sopprimerlo!!!
Brotza e Torricelli mandano le squadre negli spogliatoi sul 34-35 con la CREI che si sente un po’ Penelope, che disfa di notte la tela fatta di giorno.
Il terzo quarto si apre con un missile di Torricelli che ridà il vantaggio e l’entusiasmo ai padroni di casa (37-35). La CREI è prontissima con il secchio dell’acqua: Paoloni to Salicini (5 assist per il capitano biancoblù, in campo per 35 minuti nonostante le precarie condizioni fisiche e un pallore da fantasma dell’opera!!!!), tripla di Spettoli e ancora Salicini per il +5 (37-42 al 22’30”). Zucchini spara l’ennesima tripla ma Paoloni risponde dall’altra parte con la stessa arma dando il la all’ennesimo allungo degli ospiti che si riportano in doppia cifra di vantaggio con i canestri di Brotza e Salicini assistiti da Nanni e Spettoli (42-52 al 25’30”). Zucchini cambia spartito ma il risultato è lo stesso: penetrazione, canestro e fallo di Brotza con aggiuntivo realizzato e sono sempre 3 i punti per il bomber biancoverde (vista l’età sarebbe più giusto SEMPREVERDE….). Stavolta la prodezza della guardia di Landini non ha l’effetto trascinamento per i suoi e la CREI con la tripla di Pani e Salicini raggiunge il +11 (46-57 al 27’). Zucchini sfrutta un fallo di Paoloni mentre tira dall’arco e fa 3/3 dalla lunetta, stavolta Torricelli gli va dietro e recupera palla, subisce fallo e anche lui fa percorso netto dalla lunetta riducendo il divario a 2 possessi pieni. Pani realizza ancora ma Prampolini da 3 accorcia il divario a soli 5 punti (54-59 al 28’). Salicini e l’ottima difesa della CREI mandano le squadre all’ultimo riposo sul 54-61.
L’ultimo quarto si apre con un tap-in di Marega che fa da aperitivo alla sua prestazione nell’ultimo periodo (16 punti in 10’ !!!!). 2’ in cui non segna nessuno, poi Vannini fa 1/2 ai liberi per il -8. Brotza trasforma un altro tap-in su tiro di Bernardinello, Del Papa realizza dall’angolo, Paoloni cattura un rimbalzo d’attacco e realizza il +10 ma ancora una volta Zucchini realizza da 3 e tiene aperta la partita (60-67 al 35’). Da qui comincia lo show di Andrea Marega: sulla pressione difensiva dei padroni di casa che raddoppiano gli esterni bolognesi, l’ala grande di Carrera è abilissimo con i suoi tagli dentro l’area a farsi trovare dai compagni e perfora la difesa dell’Ottica Amidei realizzando tutti gli ultimi 14 punti della CREI (con 6 assist distribuiti tra Paoloni, Spettoli, Pani e Brotza) in 5’ e scatenando l’entusiasmo della panchina e dei tifosi sugli spalti. L’Ottica Amidei questa volta non trova la forza di reagire e scivola a -13 senza più riuscire a scendere sotto la doppia cifra di svantaggio, con la CREI padrona del campo grazie alla sua difesa aggressiva e soffocante. Nelle ultime curve la CREI raggiunge il massimo vantaggio (67-81) prima che il canestro di Del Papa sancisca il risultato finale di 69-81.
Si chiude così un campionato estremamente sofferto per Paoloni e compagni, costellato da mille problemi e infortuni, in cui solo in alcune occasioni si è vista la reale potenzialità della squadra.
Adesso i ragazzi potranno godere di un meritato riposo per ricaricare le pile e ricominciare un’altra stagione di battaglie sportive.

Paolo Paoloni – Granarolo Basket

Edit Content Delete Content
di Redazione PlayBasket
69
81

Castelfranco Emilia Vs Granarolo Basket

13-19; 34-35; 54-61

Castelfranco Emilia

Giocatore Pts TLTL% T2T2% T3T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
Ayiku A. 8 -- -- -- - - - - - - - - -
Cappelli C. 2 -- -- -- - - - - - - - - -
Del Papa A. 11 -- -- -- - - - - - - - - -
Marzo F. 2 -- -- -- - - - - - - - - -
Prampolini S. 3 -- -- -- - - - - - - - - -
Tedeschi A. 0 -- -- -- - - - - - - - - -
Torricelli R. 16 -- -- -- - - - - - - - - -
Vannini S. 3 -- -- -- - - - - - - - - -
Zucchini U. 24 -- -- -- - - - - - - - - -
Totale  69 -- -- -- - - - - - - - - -




Granarolo Basket

Giocatore Pts TLTL% T2T2% T3T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
Salicini A. [#0] 16 -- -- -- - - - - - - - - -
Spettoli S. [#4] 14 -- -- -- - - - - - - - - -
Paoloni L. [#5] 6 -- -- -- - - - - - - - - -
Nanni R. [#6] 4 -- -- -- - - - - - - - - -
Bernardinello S. [#8] 2 -- -- -- - - - - - - - - -
Marega A. [#11] 18 -- -- -- - - - - - - - - -
Pani G. [#15] 9 -- -- -- - - - - - - - - -
Brotza A. [#16] 12 -- -- -- - - - - - - - - -
Totale  81 -- -- -- - - - - - - - - -