60
69

Pallacanestro Portogruaro Vs Pol. Casarsa

19-23, 12-19, 12-12, 12-15
1o arbitro: Gregoratti Fabrizio di Palazzolo Dello Stella UD

Portogruaro si arrende ad una Coop sempre più capolista

Portogruaro si arrende ad una Coop sempre più capolista

AUTORE: PlayBasket Staff

Casarsa non brilla ma risponde con una solida prova di squadra a un Portogruaro determinato e volenteroso. I biancorossi di Silvani, con questa vittoria, consolidano e legittimano il primo posto in classifica nel girone Castellani.

Giocare contro la prima in classifica costituisce, per ogni sfidante, un motivo naturale per attingere stimoli e motivazioni particolari.
In queste occasioni, la posta in gioco va ben al di là dei due punti per la classifica e il sapore della vittoria è ben più sapido e gratificante di quello di una “normale” affermazione.
Se rimarremo lassù (come ci auguriamo che sia), necessariamente dovremo farci l’abitudine e attedere che molte partite, per non dire tutte, siano come quelle di ieri pomeriggio al palazzetto di via Lovisa contro Portogruaro.
I veneti, peraltro, nelle ultime prestazioni, avevano già dimostrato di avere le carte in regola per impensierire i biancorossi, e la conferma la si è avuta durante le prime battute di gioco.
Dopo il più classico dei “saluti” dell’ex, Mattia Stefani, con un canestro da oltre i 6,75, che fa ben sperare, i padroni di casa iniziano a macinare gioco incanalando il match sulla fisicità e sulla aggressività.
I minuti a seguire sono solo di sofferenza: al 4’, 8-3 per Portogruaro e Silvani è costretto a chiamare la prima sospensione di gioco.
In uscita dal time out si riparte e sembra che i correttivi dettati dallo staff tecnico casarsese, funzionino: recuperiamo lo svantaggio e chiudiamo il primo quarto 23-19 esterno, risultato sicuramente positivo ma tutt’altro che rassicurante vista la vena degli avversari.
Il secondo quarto sembra migliore: allunghiamo e il vantaggio si dilata fino un +11 (30-19) al 3’.
Poi molti errori e un Marcon particolarmente ispirato ci mettono in difficoltà. La nota positiva è che comunque andiamo alla pausa lunga in vantaggio di 6 lunghezze (42-36).

Si rientra in campo e al 4’ minuto raggiungiamo il massimo gap della gara + 13 (51-38) ma distrazioni, cali di concentrazione ed errori non mancano.
Come nel quarto precedente le palle perse e canestri sbagliati ci impediscono di scappare e ci dobbiamo accontentare di aver preservato il “tesoretto” di 6 punti a metà gara impedendo la remuntada dei locali.
Nell’ultimo quarto non cambia molto. Oggi non è la nostra giornata: la palla non gira, non c’è fluidità di gioco e le palle perse e i canestri sbagliati non mancano. Porto si avvicina in modo preoccupante e a 2 minuti dalla fine ci sono solo 3 lunghezze di differenza (62 a 59).
La palla scotta tra le mani per tutte e due le compagini ma scotta di più per noi con i fantasmi di un finale stile “roulette russa” tanto pericoloso quanto inatteso.
Una bomba di Gabriele Indri ci fa prendere fiato e i successivi canestri di Perisan e Tagliamento chiudono definitivamente l’incontro 69-60 . Partita non proprio entusiasmante ma che comunque, complice la sconfitta di San Vito contro Tarcento, legittima ancor più la nostra posizione in testa alla classifica.
Lasciamo la “parola” a Francesco Tagliamento il cui commento assolutamente in linea con quanto visto dalle tribune:
“Abbiamo avuto un approccio sbagliato al match, che ci ha portato a non rispettare del tutto il piano partita e a giocare poco fluidi in attacco. Nel secondo quarto siamo cresciuti, ma bon abbastanza per prendere un vantaggio consistente e le numerose palle perse, unite a un po’ di nervosismo, ci hanno impedito di chiudere la partita. Nonostante questo, nel momento più delicato del match siamo rimasti uniti, portando a casa un’altra vittoria”.
Prossima sfida, tra le mura amiche, domenica alle 18.00, sarà con la Geatti Udine.

Uff. Stampa A.S.D. Polisportiva Casarsa

Porto perde la gara con Casarsa ma trova il gioco di squadra

Porto perde la gara con Casarsa ma trova il gioco di squadra

AUTORE: Redazione PlayBasket

Un grande Marcon guida un manipolo di ragazzi coraggiosi.

In via Lovisa va in scena il Casarsa capolista, ma Portogruaro non ci sta a fare da vittima sacrificale per la prima della classe. La Coop castigamatti, finora fermata solo dal Cussignacco, ne ha vinte 8 su 9. Difficile capire se il miracolo Casarsa durerà tutto l’anno,ma di sicuro l’impegno per Chiesurin e Tison si presenta arduo. Per fortuna rientra Nick Ostan a caccia di punti e i granata sono al completo. Ma non si fa in tempo a cominciare che subito c‘è una bomba di Stefani da tre. Ecco uno a suo agio sul parquet che è stato suo…. Marcon gli risponde per le rime, mentre Bolcato si dedica al rientrante, carismatico play Tagliamento. Mulato, Cais e Baruzzo fanno soffrire i biancorossi. Il loro grandissimo avvio costringe coach Silvani a chiamare un disperato timeout al 2’ sul 10 a 5 per i portogruaresi. Beh. Funziona. In due minuti Casarsa ribalta l’andazzo, stringe la difesa, attacca con forza e al 5’ sorpassa, 12 a 13. Si va avanti punto a punto con il centro Prenassi sugli scudi, arginato a stento dalla tenace difesa veneta. Moro e Faorlin danno il cambio a Bolcato e Cais sfiancati. Allo stesso modo Casarsa dà spazio a Matteo Pignaton e al lungo Perisan. Nel finale si fa vedere anche Paludetto, ma sta di fatto che Silvani va scavando un solco fisico e psicologico che poi sarà difficile colmare. 19 a 23 a fine Primo Quarto. E, nel Secondo, Casarsa lascia in panchina Tagliamento per dare spazio al giovane Indri. Chiesurin risponde con un quintetto basso che tuttavia non dà grandi frutti. Si allungano le distanze. Meno 9 al 2’. Meno 11 al 3’. Meno 13 al 5’. Più che l’ingresso di Max Pignaton o la verve di Bondelli è la stanchezza mentale a danneggiare Porto. Palle perse. Tiri sbagliati. I giovani leoni arrancano contro gente più esperta. Eppure la reazione arriva, Sospinti da Gajotto e Marcon i portogruaresi risalgono la china e chiudono il quarto a meno 6. 36 a 42.
Dopo l’intervallo lungo, tra alti e bassi dei granata, Casarsa prova a sprintare con Tagliamento e Prenassi, ma Chiesurin decide di schierare in contemporanea i tre Nicolò (Baruzzo, Marcon e Ostan) e riesce a restare in partita, chiudendo a meno 6 il Terzo Quarto.48 a 54.
La sorpresa dell’ultima drammatica sezione di gara si chiama Matteo Delle Vedove, bravo a canestro, nei passaggi e nei recuperi. Ma a trascinare Porto alla riscossa è soprattutto il ritrovato Ostan, che con una sua classica tripla riporta i padroni di casa a meno tre. 55 a 58. La temibile guardia casarsese Alex dell’Angela esce per raggiunto limite di falli e in riva al Lemene qualcuno spera. Anche perché Nicolò Marcon conferma la sua serata di grazia (alla fine saranno 15, contro gli 11 di Osttan) e lotta senza paura trascinando i compagni. Invece sul più bello Casarsa si dimostra più precisa al tiro, sfodera una zona 1-3-1 molto duttile, mentre a conti fatti sono proprio i panchinari Indri e Stefani (tu quoque Mattia) con le loro triple a rendere inesorabile il vantaggio della Coop. Finisce 60 a 69. Ed è giusto che sia così. Solo una settimana prima Casarsa ne aveva rifilati 37 a Fagagna. Invece Porto ha lottato per quasi tutta la gara confermando gli straordinari progressi nel gioco di squadra e nella fase difensiva. Forse è mancato un po’ Mulato, che ha difeso molto bene, ma che nelle ultime tre uscite aveva messo in mostra un repertorio da fuoriclasse. Nessun problema, Alex è in grado di risorgere alla grande. Per il resto, tanta fiducia, perché i ragazzi di Chiesurin hanno confermato di non tenere niente e nessuno. Era l’ultima gara prima della sosta natalizia. Tra sette giorni grande festa sul parquet portogruarese. Se i miglioramenti non sono illusori, con il nuovo anno ne vedremo delle belle.

Pallacanestro Portogruaro fb fan page

# Pallacanestro Portogruaro Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
 
giocatore #0
play'93
9 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #1
ala piccolaU18
12 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #2
ala piccolaU18
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #3
guardia'92
7 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #4
ala piccola'00
2 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #5
U18
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #6
ala piccolaU18
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #7
ala forte'92
15 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #8
ala piccola'00
1 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #9
ala piccola'96
3 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #10
guardia'99
11 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #11
guardia'00
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 Totale60 - - - - - - - - - - - - - - -
# Pol. Casarsa Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
 
giocatore #0
ala piccola'89
4 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #1
playU18
- - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #2
guardia'96
16 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #3
guardia'96
7 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #4
centro'91
7 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #5
play'99
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #6
guardia'94
14 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #7
play'00
- - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #8
ala forte'97
7 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #9
ala piccola'00
6 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #10
guardia'83
8 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #11
playU18
- - - - - - - - - - - - - - -
 Totale69 - - - - - - - - - - - - - - -
Trovaci anche su:
Playbasket.it su Facebook Playbasket.it su Twitter Playbasket.it su Youtube