68
76

Unione Basket Padova Vs UEB Cividale

171731365250

1717141921141626

Amarezza Guerriero, la capolista Cividale passa a Padova

Amarezza Guerriero, la capolista Cividale passa a Padova

AUTORE: Redazione PlayBasket

Per tre quarti della sfida, il Guerriero Padova ha retto il confronto con la capolista Gesteco Cividale, dando la sensazione di potersela giocare fino in fondo. Una serie di decisioni arbitrali controverse ha però tarpato le ali all’UBP nell’ultima frazione modificando la fisionomia di una partita fino ad allora intensa, combattuta e ben giocata da entrambe le squadre: le espulsioni, prima di coach Giuliano Calgaro e poi del primo assistente Alberto Garon, assieme ad altri fischi di dubbia interpretazione, hanno infatti fatto sprofondare i biancoscudati nel baratro. Ciò non toglie alcun merito alla formazione di Stefano Pillastrini che nonostante l’assenza del suo capitano Fattori e alcuni acciacchi si è dimostrata solida e concreta, allungando a cinque la sua striscia di successi consecutivi.

QUARTO. È un inizio di gara davvero scoppiettante: gli attacchi sono ispirati da ambo le parti e il ritmo resta elevato su entrambe le metà campo (11-10). Battistini e Rota (rispettivamente 10 e 6 punti) propiziano il primo vantaggio friulano (11-14); il Guerriero, però, riesce a limitare le bocche da fuoco della compagine ducale e trae energia dalle rotazioni anche quando il match inizia a farsi fisico, chiudendo in perfetta parità la prima decade (17-17).

QUARTO. Padova mostra il suo volto aggressivo in difesa, ma entra presto in bonus (19-22). Anche Cividale mette tanta pressione serrando bene l’area di fronte ai ripetuti attacchi locali (19-25). L’Unione fatica a mantenere la linea di galleggiamento (23-30), nonostante giochi nel complesso un buon basket (25-34), ma riesce nei minuti successivi a produrre un controbreak (6-0) che ricuce lo strappo al possesso pieno (31-34). Prima della pausa lunga avanza il tempo per assistere a un pezzo di bravura: uno spettacolare coast to coast con schiacciata di Battistini che manda tutti negli spogliatoi (31-36).

QUARTO. Al rientro in campo, cinque punti consecutivi di Cecchinato permettono all’UBP di impattare a quota 36. Con un paio di canestri firmati da Chinellato, i padroni di casa accendono anche la freccia del sorpasso (40-39) per poi raccogliere due arcobaleni dall’arco di Cecchinato e Bruzzese (48-41). La Gesteco non si scompone, ritornando a contatto grazie al lavoro sotto le plance di Ohenhen (50-48), anche se il parziale (21-14) alla fine del terzo periodo arriderà ad Andreaus e compagni (52-50).

QUARTO. Il “fallo e vale” di Chiera riporta avanti Cividale (52-53), che ritrova fluidità ed equilibri di gioco (52-55). L’episodio della svolta è l’espulsione di Calgaro per doppio tecnico (52-58) in seguito a un antisportivo fischiato a Cecchinato. Senza il suo head coach, l’UBP smarrisce infatti il filo, precipitando a -9 sul tiro pesante di Cassese in transizione (52-61). Cecchinato prova a tamponare l’emorragia (54-61), ma poco dopo viene cacciato fuori anche Garon per proteste e il suo posto viene preso dal secondo assistente Marco Mainente (54-67). La Gesteco è ormai padrona del campo (54-69) e ne approfitta per blindare a doppia mandata la vittoria (57-74). Gli ultimi minuti tornano utili soltanto per le statistiche e per rendere meno pesante il passivo del Guerriero che lascia sul parquet tutta la sua amarezza (68-76).

(Credit Foto Eleonora Pavan)
Ufficio Stampa Unione Basket Padova

[PREPARTITA] Spirito Guerriero e tanta, tanta difesa per stoppare la capolista Cividale

Spirito Guerriero e tanta, tanta difesa per stoppare la capolista Cividale

AUTORE: Redazione PlayBasket

Al PalaGozzano sbarca un’altra big della Serie B Old Wild West per la sesta giornata di ritorno del gironcino C1: domenica, ore 18, il Guerriero Padova riceve la Gesteco Cividale, neo capolista del raggruppamento dopo la vittoria sonante centrata nel turno precedente sul parquet della Tramarossa Vicenza. Si tratta di una sfida decisamente proibitiva, ma i ragazzi di Giuliano Calgaro dovranno cercare di ritagliarsi il ruolo di outsider come avvenuto due settimane fa contro la Rucker San Vendemiano, giocando il più possibile con la mente libera e il cuore leggero proprio nell’intento di mettere in difficoltà la corazzata friulana.

L’AVVERSARIA. A rendere ancora più complicato il compito dell’UBP è lo stato di forma della United Eagles Cividale: nelle scorse giornate, la truppa di Stefano Pillastrini ha infatti dato prova di maturità rompendo il ghiaccio in trasferta, dove non aveva ancora vinto, prima espugnando l’ostico campo di Monfalcone (65-83) e poi appunto sbancando Vicenza (58-77). In mezzo ai due successi esterni ha inoltre battuto il Vega Mestre (84-67) tra le mura amiche del PalaGesteco, dove in precedenza era caduta anche l’Antenore Energia Virtus Padova (81-63). La striscia aperta arriva così a quattro successivi consecutivi: difficile che questa serie possa interrompersi, ma corre l’obbligo di provarci riproponendo una prestazione in parte simile a quella dell’andata quando Padova giocò alla pari l’intero primo tempo riuscendo poi a risalire la corrente e a dare filo da torcere agli uomini del “Pilla” fino alla fine. In quell’occasione furono decisivi tra i padroni di casa Eugenio Rota, Adrian Chiera e Leonardo Battistini, con la discriminante del tiro dall’arco che resta l’arma letale a disposizione dei ducali. Sempre rispetto al match disputato in Friuli, bisogna anche segnalare alcune variazioni in seno al roster della UEB: dopo la fuoriuscita di Riccardo Truccolo nelle scorse settimane, le ultime ore hanno registrato anche quella di Pietro Agostini in direzione Cesena e l’ingresso dell’ala forte Giacomo Furin, classe 2003 che ha già vestito le maglie di Leonessa Brescia e Virtus Bologna.

QUI UNIONE. Dopo aver fallito l’esame con Mestre, il Guerriero è intenzionato a vendere cara la pelle. Tra le file dei biancoscudati, Matteo Coppo segue la via del recupero definitivo e dovrebbe pertanto rivedere anche il rettangolo di gioco dopo aver saggiato la panchina a Trivignano. Intanto, coach Calgaro ha appena festeggiato il compleanno e ora spera in un regalone da parte dei suoi giocatori… «Sarebbe bello poter festeggiare anche dopo la partita con Cividale», ammette l’allenatore dell’Unione, «I nostri avversari sono strafavoriti, ma anche con Sanve noi eravamo dati per perdenti dal pronostico. Comunque sia mi auguro che questo confronto aiuti il nostro processo di crescita e miglioramento. Saranno importanti il nostro atteggiamento in difesa e limitare tutti quei passaggi a vuoto che finora hanno sempre condizionato le nostre prestazioni. Affrontiamo una squadra che fa del tiro pesante la sua cifra caratteristica. Diventeranno fondamentali tutte le situazioni di pop e pick and roll e i rimbalzi offensivi che assieme alla transizione di Rota sono stati le chiavi della gara d’andata».

(Credit Foto Eleonora Pavan)
Ufficio Stampa Unione Basket Padova

La Gesteco suona la quinta: espugnato il PalaGozzano

Spirito Guerriero e tanta, tanta difesa per stoppare la capolista Cividale

AUTORE: Staff PlayBasket

Dopo una gara agonisticamente molto accesa, le Eagles di coach Pillastrini si aggiudicano la quinta vittoria di fila battendo a domicilio l’UBP Guerriero Padova.

Priva del febbricitante (ma negativo a diversi tamponi) capitan Fattori, con Chiera appena sfebbrato (stesse ragioni) e con solo in paio di allenamenti sulle spalle; dopo aver salutato, venerdì, Pietro Agostini che ha scelto di accasarsi a Cesena per avere più minutaggio ma dopo un’intera settimana di lavoro con la squadra, i blu hanno iniziato con grande attenzione la gara. Di fronte una UBP agonisticamente accesa, che conduce la gara punto-a-punto fino alla prima schiacciata di Leo Battistini (10-9 al 4’). Primo strappo ducale al 5’34’‘ grazie ancora a Battistini e Rota, doppiato dopo 6’40’‘ (16-13). un 1 / 2 ai tiri liberi di Enrico Micalich (ottimo il suo impatto sulla gara, specie in difesa) porta la UEB sul +4, impattato al 9’ da Chinellato; errori di mira all’ultimo minuto, periodo che si chiude 17 pari.

Nel secondo quarto la Gesteco cerca ancora di allungare (+4 al 12’ grazie a Ohenhen); un gioco da tre punti di Chiera consegna 6 punti a metà quarto (25-19), con vantaggio che diventa di sette lunghezze con una tripla di Battistini al 17’ (30-23). Le Aquile fanno un po’ a pugni con i tiri liberi, ma una tripla di Chiera porta 9 punti di vantaggio al 17’50’‘ (34-25). Campiello e Cecchinato accorciano, ma a 9’‘ dalla fine la seconda schiacciata, in contropiede, di Leonardo Battistini produce un primo tempo che finisce 36-31.

Il solito, difficile terzo periodo ducale si apre 0-5 grazie a Cecchinato, che impatta; Hassan mette la tripla del nuovo vantaggio, ma Chinellato serve il sorpasso al 23’32’‘ (40-39). al 25’ ancora Cecchinato, e poi Bruzzese, mettono due triple che significano massimo vantaggio Guerriero (48-41). Miani accorcia con una tripla, Bruzzese realizza un tiro dall’angolo corretto dall’angolo della struttura, facendo credere che gli Dei della pallalcesto siano, oggi, benevoli con i padroni di casa (50-44 al 26’23’‘): Daniel realizza da sotto con un fallo chiamato a Mamoudou che scatena coach Calgaro che si prende il primo tecnico della sua gara; il libero segnato da Chiera accorcia a -3 per la Gesteco (27’06’‘). Ottanta secondi senza realizzazioni, poi Chiera mette un libero per il -2. Mamoudou tiene a distanza i friulani, terzo quarto che si chiude 52-50 Guerriero con un parziale che dice 21-14 per i patavini.

Il quarto decisivo dice la verità: la Gesteco alza gli scudi difensivi e per gli attacchi del nervosissimo Andreaus e soci è notte fonda. In attacco si mette in moto Chiera, dopo 90’ Cividale conduce 55-52. Al 32’ un fallo antisportivo piuttosto discutibile di Cecchinato su Battistini fa esplodere gli invitati locali sugli spalti; coach Calgaro protesta (peraltro in maniera piuttosto civile): viene espulso e deve essere portato fuori dal campo. Leo mette tre tiri liberi (58-52 Gesteco), Chiera difende alla grande stoppanfo Campiello e rubandogli la palla sull’azione successiva, transizione per Cassese che mette un tiro pesante, assistito da Rota, di importanza fondamentale (61-52 Cividale al 33’, timeout chiamato da Guerriero). Dopo 3’20’‘ primo canestro biancorosso nel quarto, ad opera del solito Cecchinato. Al 35’15’‘ fallo in attacco fischiato a Padova, si scatena di nuovo la protesta dellapanchina, espulso anche il vice di Calgaro e direzione affidata al terzo assitente. A 5’ scarsi dalla fine +13 Gesteco (67-54) con due serie di tiri liberi griffati Chiera. Sul -15 Cecchinato trova un’altra tripla, ma un arcobaleno di Miani riporta i suoi a +14. La tripla di Chiera al 37’25’‘ dopo un suo rimbalzo difensivo sa tanto di missione compiuta (74-57); di lì in poi spazio ai giovanissimi friulani (Londero, Micalich, Minisini, Ohenhen in campo contemporaneamente assieme a Cassese) e passivo che si addolcisce per i locali: Gesteco vince 76-68 alla fine.

Missione compiuta per la truppa del Pilla, che sabato sera contro San vendemiano si gioca il primato nella prima fase di questo campionato e la qualificazione alle F8 di coppa Italia. La Tramarossa, infatti, vince a Mestre e continua a rimanere appaiata ai ducali con 9 vinte e 4 perse. Sarà una grande sfida, tutta da godere.

Uff. Stampa United Eagles Basketball Cividale

# Unione Basket Padova Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
  Andreaus Davide
ala forte'86
2 - - - - - - - - - - - - - - -
  Bombardieri Nicola
playU18
- - - - - - - - - - - - - - -
  Borsetto Marco
ala forte'01
2 - - - - - - - - - - - - - - -
  Bruzzese Del Pozzo Filippo
play'00
12 - - - - - - - - - - - - - - -
  Campiello Andrea
centro'87
18 - - - - - - - - - - - - - - -
  Cazzolato Nicolò
play'89
2 - - - - - - - - - - - - - - -
  Cecchinato Giacomo
play'01
19 - - - - - - - - - - - - - - -
  Chinellato Eros
guardia'91
7 - - - - - - - - - - - - - - -
  Coppo Matteo
ala piccola'94
- - - - - - - - - - - - - - -
  Dia Mamadou
ala forteU18
6 - - - - - - - - - - - - - - -
  Tognon Alessandro
play'99
0 - - - - - - - - - - - - - - -
  Zocca Andrea
playU18
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 Totale68 - - - - - - - - - - - - - - -
# UEB Cividale Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
  Battistini Leonardo
ala piccola'95
22 - - - - - - - - - - - - - - -
  Cassese Alessandro
guardia'97
7 - - - - - - - - - - - - - - -
  Chiera Adrian Ignacio
guardia'94
18 - - - - - - - - - - - - - - -
  Furin Giacomo
centroU18
- - - - - - - - - - - - - - -
  Hassan Norman
ala forte'90
3 - - - - - - - - - - - - - - -
  Londero Stefano
ala piccolaU18
0 - - - - - - - - - - - - - - -
  Miani Gabriele
ala forte'00
5 - - - - - - - - - - - - - - -
  Micalich Enrico
guardiaU18
3 - - - - - - - - - - - - - - -
  Minisini Matteo
play'01
0 - - - - - - - - - - - - - - -
  Ohenhen Osasenaga Daniel
centro'01
8 - - - - - - - - - - - - - - -
  Pittioni Filippo
guardiaU18
- - - - - - - - - - - - - - -
  Rota Eugenio
play'99
10 - - - - - - - - - - - - - - -
 Totale76 - - - - - - - - - - - - - - -
Trovaci anche su:
Playbasket.it su Facebook Playbasket.it su Twitter Playbasket.it su Youtube