72
56

Basket Team Crema Vs Alpo Villafranca

14-6, 43-19, 55-42, 72-56

Basket Team Crema

72

Alpo Villafranca

56

17/22
77%
17/36
47%
7/23
30%
18/27
67%
13/38
34%
4/17
24%
Booking.com
14 Oct, Palazzetto Cremonesi - Via Pandino 23 a CREMA (CR)

Inaspettato tonfo esterno per Drain by Ecodem Alpo nel recupero della prima giornata a Crema

AUTORE: Androe

Inaspettato tonfo esterno per Drain by Ecodem Alpo che, nel recupero della prima giornata, le prende sonoramente dalla corazzata Crema (72-56). Gara mai in discussione, le veronesi non sono riuscite praticamente mai ad entrare in partita: serata nerissima nella quale si salva soltanto il terzo quarto di Vespignani e compagne, “vinto” 12-23. Per il resto, notte fonda: il duo Nori-Caccialanza ha affondato le spente biancoblù ospiti (prive ancora di Dell’Olio) che hanno fatto un netto passo indietro rispetto alla finale di Coppa Italia (o, vedetela come volete, Crema ha compiuto un deciso passo avanti).

Unico vantaggio veronese lo 0-2 di Reani, la Parking Graf risponde con un 8-0 ispirato da Nori (8-2), ma il problema è l’attacco alpense che mette a segno la miseria di 6 punti in tutto il primo quarto, tirando dal campo con un orribile 18% (3/16). Crema raggiunge presto la doppia cifra di vantaggio (14-4) e “vira” al primo mini-intervallo sul +8 (14-6). Il secondo periodo inizia con qualche segnale di vita dell’Alpo Basket che si riporta a -4 con Coser e Vitali (14-10): purtroppo però inizia a grandinare in casa Alpo perché il Basket Team infila un terrificante parziale di 24-4 che in pratica decide le sorti del match (38-14). Caccialanza e Pappalardo segnano da ogni dove, la squadra di Nicola Soave ci capisce poco e non riesce ad arginare lo strapotere cremasco (43-19 all’intervallo lungo).

In apertura di ripresa arriva pure il massimo vantaggio interno della serata, +26 (45-19) con la solita Nori, però stavolta c‘è la reazione veronese: come detto in apertura, nel terzo periodo Drain by Ecodem mette a segno 23 punti (dopo i 19 dei primi due quarti) e soprattutto confeziona un parziale di 7-20 che la riporta a -13 (52-39). Questo divario viene confermato all’ultimo mini-riposo (55-42) e riaccende le speranze ospiti in vista della frazione conclusiva. Oltretutto nel quarto periodo Crema commette subito due falli antisportivi (ad opera di Rizzi e Caccialanza) però lo svantaggio biancoblù non scende mai sotto la doppia cifra (63-53 il ritardo minimo). L’Alpo lotta sino alla fine, cerca per lo meno di uscire dal campo a testa alta, ma è troppo poco per impensierire la Crema vista stasera: Gatti da tre e Nori con 6 punti consecutivi infilano un 9-1 di break (72-54) e il cesto finale di Vitari serve solo per le statistiche (72-56).

Andrea Etrari – Ufficio Stampa Alpo Basket '99

[PREPARTITA] Torna il campionato per l'Alpo Basket di scena a Crema

Torna il campionato per l

AUTORE: Androe

A distanza di 8 mesi dall’ultima volta (Castelnuovo Scrivia – Alpo, 8 febbraio 2020): tanta voglia di giocare e di far bene per le biancoblù, attese domani dalla Parking-Graf Crema nel big match della prima giornata del Girone Nord (ore 18.00 al Palazzetto Cremonesi). Le tue contendenti si ritroveranno di fronte una settimana dopo la finale di Coppa Italia di domenica scorsa nella quale le cremasche ebbero la meglio per 73-70.

Molto probabilmente sarà anche quello di domani un match avvincente ed incerto in cui il Basket Team è sicuramente favorito anche perché giocherà in casa. La Drain by Ecodem ha dimostrato tuttavia di potersela ampiamente giocare e di avere tutte le carte in regola per far sua la gara: «Se vogliamo fare un passo in più rispetto a domenica scorsa dobbiamo dimenticare quella partita – avverte coach Nicola Soave – Bisogna che scendiamo in campo consapevoli della nostre qualità senza pensare alla lunghezza del roster, alla qualità e all’esperienza di Crema».

A differenza della finale di Coppa Italia, questa non sarà una gara secca ma una delle 26 di regular season: «Esatto, non c‘è la tensione di una finale, è la prima tappa di un lungo percorso: è chiaro comunque che andiamo su un campo ostico per giocarci qualcosa di importante. Negli ultimi anni le sfide con Crema non sono mai banali, è strano trovarci di fronte alla prima giornata e la tradizione non ci aiuta su questo campo. Comunque sia, mi piacerebbe ripetessimo la prestazione di una settimana fa e giocassimo di squadra: poi è ovvio che dovremo fare di più in difesa, stare molto più attenti su alcune situazioni tattiche, ma dobbiamo considerare che siamo ancora ad inizio stagione e non si può essere al massimo».

Crema vs Alpo sarà trasmessa in diretta streaming, con il commento di Giovanni Miceli, sulla pagina Facebook dell’Alpo Basket e in differita sul canale YouTube dal giorno dopo.

Andrea Etrari – Ufficio Stampa Alpo Basket '99

Nota del presidente dell'Alpo Basket Renzo Soave in merito alla decisione del giudice sportivo

Torna il campionato per l

AUTORE: PlayBasket Staff

In qualità di Presidente mi corre l’obbligo di intervenire, mio malgrado, in seguito alla decisione del Giudice Sportivo FIP che ha disposto la ripetizione della gara non disputata tra la nostra squadra ed il Basket Team Crema e che ha stimolato vari commenti, spesso infelici e non pertinenti a quanto realmente accaduto.

Per quanto ci riguarda, riteniamo di esserci scrupolosamente attenuti a quanto previsto dal Protocollo Sanitario FIP che espressamente prevede, nella sua premessa iniziale, l’espressa distinzione tra competizioni ufficiali (ad es. Coppa Italia) e Campionati Nazionali, terminologia che dovrebbe essere chiara ed inequivocabile a tutti ed a cui conseguono procedure mediche specifiche e con determinate tempistiche da seguire.

Abbiamo, invece, appreso dalla lettura della suddetta decisione e ne faremo ovviamente tesoro, che il termine “Campionato” secondo la FIP è da interpretarsi “in senso ampio” in base ad una interpretazione della Commissione Sanitaria comparsa il 6 ottobre 2020 tra le righe del suddetto provvedimento (e di cui non siamo in possesso) ovvero il giorno della decisone del Giudice Sportivo.

Apprendiamo altresì, sempre dal Giudice Sportivo FIP, che il termine “campionato” ricomprende “altre manifestazioni quali la Coppa Italia” essendo quest’ultima “per di più” stata disputata “a ridosso dell’inizio del campionato stesso”. Unico dubbio che sorge spontaneo è come sarebbe stata definita tale competizione se fosse stata giocata a inizio settembre anziché a ridosso della prima gara di “Campionato” (in senso stretto). Senza spirito polemico, sia chiaro, e nel rispetto delle istituzioni sportive ma giusto per capire meglio anche considerato il nostro status, formale, di dilettanti e quindi essendo ben disposti ad apprendere nuove nozioni e concetti fino ad oggi a noi ignoti.

Poiché, ribadiamo, l’unico nostro obiettivo è ed è sempre stato unicamente la tutela della salute delle nostre atlete e del nostro staff abbiamo evidentemente, da quanto letto, equivocato, accomunandoci anche altri club ed addetti ai lavori appartenenti al nostro bellissimo sport che ci hanno manifestato in questi giorni solidarietà e stima, che due competizioni da noi da sempre reputate ben distinte quali Coppa Italia e Campionato, siano in realtà accomunate dalla FIP seppure chiarendocelo a posteriori ovvero dopo il verificarsi di quanto accaduto domenica 4 ottobre 2020.

Riteniamo però inconcepibile che la nostra presa di posizione, in assoluta buona fede e per valide ragioni, non sia ad oggi ancora tutelata e regolamentata da alcuna delle normative vigenti, previsione che consentirebbe di evitare equilibrismi tra interpretazioni che, naturalmente, scontentano necessariamente qualcuno.

Non ci stiamo altresì sicuramente a passare per i “graziati” dalla decisone in oggetto, avendo noi rispettato il Protocollo sanitario e ritenendo di aver agito in buona fede e per un nobile motivo ed a scopo precauzionale che non può essere strumentalizzato; che per il bene del movimento ora si soprassieda da ulteriori valutazioni e si guardi avanti auspicando, questo si, che si regoli normativamente ogni violazione del Protocollo, non deve essere frainteso come nostra passiva accettazione di quanto riteniamo tuttora profondamente ingiusto.

Ci auguriamo certamente che la vicenda che ci ha coinvolto sia d’auspicio quantomeno a tarare ed ottimizzare tutto il disciplinare normativo in relazione al Protocollo sanitario affinché venga rigorosamente indistintamente osservato e non sia consentito eluderlo, al fine di garantire così la regolare prosecuzione del Campionato (qui inteso in senso stretto, come avevamo fatto sino al 6 ottobre) a cui noi tutti teniamo.

Siamo molto amareggiati che il nostro comportamento sia stato, seppure pretestuosamente per ovvie ragioni, stigmatizzato con atteggiamenti e toni poco consoni al mondo sportivo cui apparteniamo.

Sicuramente se avessimo avuto contezza nei giorni antecedenti la gara che le previsioni del Protocollo potessero essere interpretate o gestite o consentite diversamente tra club, ci saremmo subito attivati per chiedere chiarimenti a Lega e FIP ed evitare quanto spiacevolmente accaduto.

Saremo ora ben lieti, essendo nostro unico obiettivo vincere le partite sul campo e non certamente in altre sedi o con altri mezzi o espedienti che a noi non appartengono, di attendere il giorno della ripetizione della gara così come eravamo già pronti a fare domenica scorsa e con l’augurio che le due squadre al gran completo, senza altri ausili, lascino esclusivamente al campo il verdetto finale

Renzo Soave

Viaggio a vuoto per l'Alpo a Crema

Torna il campionato per l

AUTORE: Redazione PlayBasket

Viaggio a vuoto a Crema per Drain by Ecodem Alpo che non scende in campo nella prima di campionato contro la Parking Graf: “Abbiamo ritenuto di non giocare perché non sussistevano le condizioni per il regolare svolgimento della partita – racconta il presidente biancoblu Renzo Soave – Non ci sono stati presentati i tamponi e gli esami sierologici delle giocatrici di Crema come previsto dal protocollo della FIP”.

Tutti i team – recita il protocollo – dovranno ripetere gli accertamenti previsti dall’allegato 1 nei cinque giorni lavorativi precedenti l’inizio del rispettivo “CAMPIONATO”.

Andrea Etrari – Ufficio Stampa Alpo Basket '99

# Basket Team Crema Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
3
giocatore #0
guardia'93
5 - - - - - - - - - - - - - - -
4
giocatore #1
play'93
19 - - - - - - - - - - - - - - -
5
giocatore #2
play'89
5 - - - - - - - - - - - - - - -
6
giocatore #3
ala forte'95
4 - - - - - - - - - - - - - - -
8
giocatore #4
guardia'91
0 - - - - - - - - - - - - - - -
9
giocatore #5
ala forteU18
- - - - - - - - - - - - - - -
11
giocatore #6
guardia'89
22 - - - - - - - - - - - - - - -
13
giocatore #7
ala forte'90
0 - - - - - - - - - - - - - - -
16
giocatore #8
ala forteU18
- - - - - - - - - - - - - - -
17
giocatore #9
guardia'93
4 - - - - - - - - - - - - - - -
19
giocatore #10
ala forte'96
13 - - - - - - - - - - - - - - -
21
giocatore #11
guardiaU18
- - - - - - - - - - - - - - -
 Totale72 - - - - - - - - - - - - - - -
# Alpo Villafranca Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
4
giocatore #0
play'96
10 - - - - - - - - - - - - - - -
5
giocatore #1
play'00
6 - - - - - - - - - - - - - - -
6
giocatore #2
centro'93
- - - - - - - - - - - - - - -
8
giocatore #3
centro'96
16 - - - - - - - - - - - - - - -
10
giocatore #4
play'02
2 - - - - - - - - - - - - - - -
11
giocatore #5
guardia'01
0 - - - - - - - - - - - - - - -
12
giocatore #6
play'92
3 - - - - - - - - - - - - - - -
15
giocatore #7
ala piccola'02
- - - - - - - - - - - - - - -
17
giocatore #8
centro'96
11 - - - - - - - - - - - - - - -
20
giocatore #9
centro'98
4 - - - - - - - - - - - - - - -
21
giocatore #10
play'95
4 - - - - - - - - - - - - - - -
22
giocatore #11
guardia
- - - - - - - - - - - - - - -
 Totale56 - - - - - - - - - - - - - - -
Trovaci anche su:
Playbasket.it su Facebook Playbasket.it su Twitter Playbasket.it su Youtube