Serie B Maschile 2021-2022
Gara 1 - turno 3 - Playoff 3

CUS Jonico Taranto-Rinascita Basket Rimini 81-84

PALAFIOM - Via Golfo di Taranto, 16 - Rio TARANTO (TA)

20 maggio 2022 21:00

81
84

111735435165

1117242616223019

NOTE - STAT TA - Tiri liberi: 21 / 28 - Rimbalzi: 34 6 + 28 (Riziero Ponziani 14) - Assist: 17 (Manuel Diomede 6). STAT RN - Tiri liberi: 14 / 20 - Rimbalzi: 39 9 + 30 (Guido Scali, Tommaso Rinaldi 8) - Assist: 14 (Andrea Tassinari 6). Uscito per 5 falli: Ponziani (4°q, TA).

CJ Basket-Rimini 81-84: Taranto a un passo dal riaprire la serie!

G3 CJ Taranto-Rimini, coach Olive:"Venderemo cara la pelle!" Biglietti a 5 euro! Tutti al Palafiom!

AUTORE: Redazione PlayBasket

I rossoblu escono a testa altissima dai playoff: giocano una grande partita, restano in scia alla RBR, poi grande rimonta finale stoppata dal “doppio fallo”, il 5°, di Ponziani. Solo applausi!

C’è mancato poco. E forse per questo fa ancora più male. Il CJ Basket Taranto esce a testa alta, altissima dai playoff di serie B Old Wild West 2021/22. E lo lottando, come solo il cuore rossoblu sa fare in gara 3 poi vinta dalla RivieraBanca Rimini per 84-81 in un finale che è un distillato continuo di emozioni. Peccato perché la squadra di coach Olive ha compiuto una grande partita, così come in tutta la serie, senza mai darsi per vinta, riuscendo a competere con una squadra, la RBR profonda e fortissima. Davanti ad un Palafiom che non ha smesso mai di incitare i rossoblu, Diomede e compagni hanno giocato in crescendo, soffrendo e venendo fuori alla distanza con una grande rimonta che si è fermata dapprima con una discutibile doppia infrazione, prima sfondamento e poi tecnico, fischiata a Ponziani che ha tolto a 2 minuti dalla fine il pivot dalla partita, in quel momento dominante nel pitturato e non solo, con Taranto sotto di sole 3 lunghezze. Ma il CJ ha avuto la forza ancora di rientrare negli ultimi possessi da -6 a -2. A un passo dal supplementare, dal poter vincere, dal poter riaprire la serie. Insomma a un passo dall’impresa.

Coach Olive parte con Sergio, Ponziani, Conti, Diomede e Gambarota. Coach Ferrari risponde con Scali, Rinaldi, Masciadri, Rivali e Saccaggi.
Il primo canestro è ospite con Rivali. Sergio, Diomede, Saccaggi e Rivali si sfidano da tre, poi Sergio mette tutti d’accordo e fa 8-8. Il primo strappo di Rimini arriva con Saccaggi e Rinaldi, la tripla di Masciadri entrato dalla panchina frutta il +7 nonostante il canestro da sotto di Ponziani che lenisce il margine, 11-17 alla fine del primo quarto.
Un’altra tripla di Mladenov, in apertura di secondo quarto, porta RBR a doppiare il CJ sul 22-11. È il momento più difficile per Taranto, Tassinari inventa canestri in penetrazione e dalla media distanza, Masciadri infila un’altra tripla per il +14 ospite. Coach Olive ha già chiamato time out, ha messo dentro Conte che mette dentro una tripla che fa tanto bene al punteggio e al morale. La guardia tarantine è on fire e concede il bis di lì a poco e dimezza il gap, 20-27. Rimini ha sempre l’arma Tassinari e le triple di Masciadri e torna comodo, o quasi, a +12 costringendo coach Olive ad un’altra sospensione per riordinare le idee. Che stentano ad arrivare anche perché Masciadri pare infallibile dalla distanza, colpisce ancora da tre, per il massimo vantaggio della partita per gli ospiti, +17. Il CJ resta però concentrato, Diomede e Conti suonano la carica, Biagio Sergio infila la tripla che riscalda di più il Palafiom alle soglie dell’intervallo dove Taranto ci va ampiamente in partita, 35-43.
Al rientro dagli spogliatoi Taranto è ancora in fiducia, Ponziani balla sulle punte e fa due canestri in fotocopia, Sergio bissa la tripla di fine primo tempo e d’incanto è 42-45! Rimini, come in tutti i momenti di sofferenza, va da Masciadri che non delude, due triple in pochi minuti, le ennesime della sua partita (chiuderà con 6/8 dall’arco, 21 punti) ridanno spinta agli ospiti che complice anche un’altra tripla di Rivali (17 punti) allungano nuovamente a +11, Conte e Conti dalla lunetta tengono in scia Taranto ma Rimini ha fretta di chiudere la serie e quando Tassinari e Rinaldi prendono solo la retina il 59-63 di fine terzo quarto sa quasi di resa per i rossoblu.
Ancor di più quando in apertura di ultimo quarto Scali fa il +16. Ed è qui che succede l’insospettabile, anche se sperato da tutto il Palafiom. Ponziani e Conti vanno a segno, Rimini risponde colpo su colpo, ma la tripla di Diomede dà una bella carica a Taranto che getta il cuore oltre l’ostacolo, aumenta, semmai possibile, la propria intensità difensiva e rende difficile la circolazione di palla ospite sporcando tutte o quasi le linee di passaggio. Conti (19 punti) e Ponziani (16) continuano ad attaccare la difesa romagnola che evidenzia qualche crepa e quando Diomede (23 punti) infila una tripla monumentale Taranto si ritrova a contatto, 70-73 con il libero di Conti a segno per fallo tecnico alla panchina riminese. Mancano 3 minuti, poco più. Diomede prova la tripla addirittura per il pareggio, non va ma c’è Ponziani a rimbalzo. Per gli arbitri il pivot commette fallo di sfondamento su Masciadri, è il suo 4°. Subito dopo gli fischiano un discutibile tecnico che lo manda direttamente in panchina per limite di falli. Una vera mazzata per Taranto. Che accusa il colpo quando Rivali e Rinaldi portano Rimini a +6. Finita? No, c’è ancora vita al Palafiom. A trascinare il CJ ci pensa capitan Diomede. Subisce fallo, segna i liberi e poi segna la tripla del 79-81 a 20 secondi falla fine su assist di Conte. La mano di Tassinari non trema dalla lunetta, quella di Arrigoni solo in parte. La penetrazione di Conti tiene accesa la fiammella della speranza, ma sul -3 con Gambarota in lunetta servirebbe un miracolo. Rimini prende il rimbalzo sull’errore voluto del 55 rossoblu. Non c’è più tempo, il CJ Basket deve dire addio ai playoff. Ma lo fa con orgoglio, con l’applauso degli avversari e soprattutto del proprio pubblico orgoglioso dei suoi giocatori.

MEDIA – Differita tv in chiaro sabato a partire dalle 14.30 sul canale 750 di Radio Cittadella. Anche on line sul sito https://radiocittadella.it/

Ufficio Stampa CJ Basket Taranto

[PREPARTITA] G3 CJ Taranto-Rimini, coach Olive:"Venderemo cara la pelle!" Biglietti a 5 euro! Tutti al Palafiom!

G3 CJ Taranto-Rimini, coach Olive:"Venderemo cara la pelle!" Biglietti a 5 euro! Tutti al Palafiom!

AUTORE: Redazione PlayBasket

La serie si sposta a Taranto, al Palafiom con palla a due alle ore 21 di venerdì. I rossoblu vogliono mettercela tutta. Diretta su LnpPass, radiocronaca diretta su Radio Cittadella. La società rossoblu chiama a raccolta tutti i tifosi venerdì per gara 3, palla a due alle ore 21. Biglietti da Shopping Sport e al botteghino la sera della partita

Con la grinta, con il cuore e con il pubblico di Taranto. Il CJ Basket è pronto per gara 3 dei quarti di finale playoff di serie B Old Wild West. Con le spalle al muro, certo, ma con la convinzione di poter accorciare le distanze e restare in costa, restare al Palafiom. L’appello è stato già lanciato, alla città Taranto, ai tifosi, appassionati e semplici sportivi per essere sugli spalti venerdì 20 maggio alle ore 21 per incitare per 40 minuti Diomede e compagni nell’impresa di battere la corazzata della RivieraBanca Rimini Basket.
Le prime due partite in Romagna hanno confermato i timori della vigilia, Rimini si è dimostrata una vera corazzata, per forza nei singoli e profondità nelle rotazioni. Anche martedì scorso in occasione di gara 2 la squadra di coach Ferrari è partita fortissimo sfruttando la miglior freschezza ereditata dalle rotazioni di gara 1 giocata solo 48 ore prima. Ma Taranto non si è mai arresa come sottolineato da coach Olive: “Abbiamo provato a giocare in maniera più controllata andando più lungo sui giochi di attacco e magari limitando quelli che possono essere i rimbalzi e le possibilità di contropiede da parte loro. Ci siamo quasi riusciti nel nostro piano gara ma poi alla fine del secondo quarto quando eravamo incollati alla partita a -8 abbiamo concesso un paio di canestri facili e poi Tassinari ha messo da tre una delle sue invenzioni allo scadere e ci ha portato all’intervallo sotto di 14. L’impatto poi nostro del terzo quarto non è stato dei migliori, non ho visto la mia squadra pronta così come eravamo partiti all’inizio della gara e là Rimini è stato più brava a conquistare rimbalzi in attacco a dare più movimento palla creando un vantaggio importante che purtroppo ci ha portato fuori dal piano gara. La fiammata nostra c‘è stata, anche importante, con tanto orgoglio e con tanta volontà da parte dei miei giocatori però purtroppo siamo andati da meno 25 a -88 ma quando butti tante energie nel campo alla fine contro una squadra di qualità e con tante rotazione come Rimini alla fine non arrivi lucido e la maggiore qualità loro è venuta fuori nel finale”.
C’è gara 3 all’orizzonte e coach Olive ci crede così come tutto l’ambiente CJ: “In queste poche ore che ci hanno separato dal rientro a Taranto e gara 3 abbiamo analizzato ciò che si è fatto di positivo, perché non butto tante cose, a cominciare dall’atteggiamento, e abbiamo analizzato le cose che abbiamo sbagliato, ad esempio le rotazioni difensive e troveremo sicuramente qualche altra alternativa per provare a contenere e limitare il potenziale offensivo. Giochiamo nel nostro palazzetto, giochiamo davanti ai nostri tifosi, laddove abbiamo dimostrato tutto l’anno che siamo una squadra che non molla mai e quindi venderemo cara la pelle, vogliamo in tutti i modi allungare la serie!”
Appuntamento dunque venerdì 20 maggio con palla a due alle ore 21 al PalaFiom, dirigeranno l’incontro i Signori Giovanni Roca e Pietro Rodia di Avellino.

MEDIA – Diretta tv e streaming su Lnp Pass solo per abbonati (promozione finale regular season + playoff serie A2 e serie B a soli 19.90). Radiocronaca in diretta sui 96.5 fm stereo di Radio Cittadella. Differita tv in chiaro sabato a partire dalle 14.30 sul canale 750 di Radio Cittadella. Radiocronaca e differita anche in streaming on line sul sito https://radiocittadella.it/

BIGLIETTI al prezzo di 5 euro – “Non in casa nostra, non venerdì!”. Il CJ Basket Taranto si prepara a difendere con le unghie e con i denti i “suoi” playoff. Il 20 maggio alle ore 21 al Palafiom si gioca una vitale gara 3 dei quarti di finale con la squadra di coach Olive, sotto 2-0 dopo i primi due match persi a testa alta a Rimini, chiamata ad una prova d’orgoglio per prolungare la serie a gara 4, domenica, sempre al Palafiom. Il CJ Basket per questo chiama a raccolta ancora una volta i suoi tifosi, appassionati e sportivi di Taranto per dare a Diomede e compagni la carica necessaria a ribaltare la serie contro la fortissima RivieraBanca.
Per questo, in occasione di gara 3 la società del presidente Cosenza e del vicepresidente Conversano ha deciso di ridurre il prezzo dei biglietti a 5 euro!
Sarà possibile acquistare i tagliandi presso lo store ufficiale rossoblu, Shopping Sport di via Campania angolo Corso Italia. Biglietti saranno poi messi in vendita a ridosso della partita a partire dalle 19.30 circa presso il botteghino del Palafiom. Gli under 12 non pagano se accompagnati da un adulto pagante (rapporto 1:1). Per l’accesso alla struttura è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2.

Ufficio Stampa CJ Basket Taranto (photo credit Castellaneta)

CJ Taranto, coach Olive: “Abbiamo dato tutto!”

G3 CJ Taranto-Rimini, coach Olive:"Venderemo cara la pelle!" Biglietti a 5 euro! Tutti al Palafiom!

AUTORE: Playbasket Redazione

h2.Il tecnico rossoblu non ha recriminazioni dopo l’eliminazione dai playoff per mano di Rimini: “Ci abbiamo provato in tutti i modi. Grazie alla società. Taranto se la deve tenere stretta”

“Chi ha visto la partita ha potuto vedere come i ragazzi abbiano dato tutto fino all’ultimo secondo. Ci abbiamo provato con tutte le forze ed energie possibili”. L’allenatore del CJ Basket Taranto, Davide Olive senza giri di parole analizza così la serie dei playoff di serie B Old Wild West che ha visto i rossoblu uscire ai quarti di finale per mano della RivieraBanca Rimini che si è imposta per 3-0 al termine però di 3 gare tiratissime in particolare gara 3, al Palafiom, in cui gettare il cuore, e non solo, oltre l’ostacolo, non è bastato a Diomede e compagni per completare la rimonta nel finale e tenere aperta la serie.
Coach Olive non ha rimpianti: “Eravamo già alla terza gara in 5 giorni, non vuole essere una scusante, ma contro una squadra come Rimini con un roster di 12 giocatori che si è permessa il lusso di volta in volta di lasciare un senior fuori, lascia intendere quale sforzo fisico abbiano dovuto affrontare i nostri ragazzi. Abbiamo provato di tutto, a difendere a zona, pressare su tutto il campo, difendere misto, anche ‘mani addosso’ ma avevamo di fronte una signora squadra che è stata capace di tirare con oltre il 50% da tre punti per tutta la serie e con giocatori diversi”,
Non c’è spazio nemmeno per le recriminazioni arbitrali visto lo sfondamento e il successivo fallo tecnico fischiati a Ponziani, il 5° che ha messo fuori il pivot rossoblu, dominante in quel momento, nel momento cruciale della partita con Taranto in rimonta e in fiducia e a -2 dalla RBR: “Ci sono stati un paio di fischi che non ho capito ma inutile cercare scusanti, gli arbitri sbagliano come sbagliano i giocatori e gli allenatori”.
Termina un’altra stagione, la quarta, per coach Olive che la archivia come positiva: “Siamo passati dall’ultimo posto ai playoff al mio primo anno in serie C, la pandemia ci ha bloccati l’anno successivo con il lockdown quando eravamo secondi (sempre serie C, ndr), negli ultimi due anni in B ci siamo stabilizzati con i playoff nell’élite del basket che conta. Sicuramente avrò commesso qualche errore ma credetemi ho fatto il mio massimo”.
In chiusura coach Olive ci tiene a fare dei ringraziamenti, mai banali: “Permettetemi di ringraziare tutto l’ambiente CJ, dallo staff tecnico a quello sanitario, i dirigenti e la comunicazione per tutto quello che hanno fatto. Taranto deve tenersi stretta questa società. Credetemi, non è facile competere contro squadre come Rimini, Rieti e Roseto che hanno una storia, un blasone, una tradizione cestistica importante. Se la città la sostiene può regalare grandi soddisfazioni”.
Ma il CJ e Taranto devono ringraziare necessariamente coach Olive.

Ufficio Stampa CJ Basket Taranto

# CUS Jonico Taranto Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
 
giocatore #0
ala piccola'03
- - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #1
ala piccola'03
- - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #2
play'97
9 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #3
guardia'98
19 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #4
play'90
23 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #5
play'99
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #6
guardia'89
3 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #7
ala forte'03
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #8
ala forte'03
- - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #9
centro'94
16 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #10
ala piccolaU18
- - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #11
ala forte'86
11 - - - - - - - - - - - - - - -
 Totale81 - - - - - - - - - - - - - - -
# Rinascita Basket Rimini Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
 
giocatore #0
ala piccola'91
4 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #1
play'01
- - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #2
ala forte'02
- - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #3
ala forte'89
21 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #4
ala forte'00
6 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #5
ala forte'85
8 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #6
play'86
17 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #7
guardia'89
6 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #8
guardia'98
8 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #9
guardiaU18
0 - - - - - - - - - - - - - - -
 
giocatore #10
play'96
14 - - - - - - - - - - - - - - -
 Totale84 - - - - - - - - - - - - - - -
Trovaci anche su:
Playbasket.it su Facebook Playbasket.it su Twitter Playbasket.it su Youtube