XVI° 24 Ore di Basket Monsummano


dal 14 settembre 2019 al 15 settembre 2019 @Palacardelli, Monsummano Terme
www.24oredibasket.it
facebook page

La maratona benefica, giunta alla 16a edizione si terrà Sabato 14 e Domenica 15 Settembre

La maratona benefica, giunta alla 16a edizione si terrà Sabato 14 e Domenica 15 Settembre

Si apre la stagione del grande basket in Valdinievole con il tradizionale appuntamento della 24 Ore di Basket, appuntamento benefico giunto alla sedicesima edizione, i cui proventi sono devoluti interamente in beneficenza. La manifestazione, organizzata dall’ASD Shoemakers Basket Monsummano in collaborazione con la Sezione soci Coop della Valdinievole e con la Fondazione Il Cuore si scioglie, che gode del Patrocinio del Comitato Regionale del CONI, della Federazione Italiana Pallacanestro, della UISP e del Comune di Monsummano Terme, si terrà Sabato 14 e Domenica 15 Settembre al PalaCardelli di Monsummano Terme. La 24 Ore di Basket nasce nel 2004 quando gli Shoemakers decidono di aiutare un’amica, Fulvia Tasselli, che, gravemente malata, avrebbe affrontato una serie di cure mediche negli Stati Uniti. Purtroppo le cure non furono sufficienti e Fulvia venne a mancare lasciando il marito ed un bambino piccolo. Da qui l’impegno degli Shoemakers di organizzare ogni anno la 24 Ore di Basket, devolvendo l’incasso in beneficenza ad associazioni di volontariato. Negli anni sono stati distribuiti oltre 55.000,00 di proventi in progetti umanitari. Ricco il programma degli eventi di questa edizione. Già dalla mattina di Sabato 14 Settembre il PalaCardelli di Piazza Pertini sarà animato dai più piccoli per l’Open Day Shoemakers, alle 12,00 poi il via ufficiale alla 24 Ore con giovani e meno giovani che si sfideranno in questa lunghissima maratona. Alle 21,00 il main event della manifestazione che quest’anno sarà la finale di Supercoppa Italiana UISP di Basket fra la Balzana Siena, squadra Campione d’Italia e L’Albergo Le Rose Pistoia, vincitrice della Coppa Italia. E’ atteso il pubblico delle grandi occasioni. Terminata la partita, alle ore 23,00 circa, inizierà la lunga notte del Basket, il vero momento clou della 24 Ore di Basket dove si vivranno epiche battaglie sotto i tabelloni fino alle prime luci dell’alba per la notte “più basket” dell’anno! Alle ore 6,00 di Domenica 9 Settembre scenderanno in campo gli Sgangherati per un momento di autentico divertimento fra appassionati della palla a spicchi. A seguire il Memorial Stefano Giacomelli, giunto all’12° edizione, e rivolto alla Categoria Aquilotti, che accompagnerà il Torneo fino alla chiusura delle ore 12,00. Gli Shoemakers destineranno i proventi raccolti nell’arco delle 24 Ore al mantenimento dell’adozione di 13 bambini in Burkina Faso e puntano ad effettuare una cospicua donazione alla Fondazione Mai Soli per l’acquisto di un pulmino da adibire allo street food gestito interamente da ragazzi con disabilità intellettive, con disturbo dello spettro autistico e con Sindrome di down. Con la Fondazione Mai soli, inoltre, gli Shoemakers avvieranno un progetto ambizioso di cui la compagine monsummanese è particolarmente fiera. Da Ottobre infatti saranno avviati corsi specifici per ragazzi con disabilità intellettive, con disturbo dello spettro autistico e con Sindrome di down. Il coordinatore di tale progetto sarà Matteo Maccione, Dottore in Scienze dell’Educazione e della Formazione nonché atleta della squadra Senior Shoemakers. Educatore per l’inclusione della disabilità e del disagio giovanile. “Con la stagione 2019-2020, grazie alla collaborazione-partnership della ASD Shoemakers Basket Monsummano, si avvierà un percorso ambizioso – dice la Presidente della Fondazione Mai soli Marisa Biancardi – creare la prima squadra di pallacanestro composta da atleti con disabilità intellettive, con Disturbo dello Spettro Autistico e con Sindrome di Down. Questo progetto è stato avviato e gestito per molti anni dalla Fondazione Mai Soli, con il partenariato di Marco Calamai, in una palestra a Montecatini. La volontà di unirsi agli Shoemakers consente al progetto Overlimits Herons di rinnovarsi e crescere in termini di organizzativi, in un palazzetto dello sport e con un team di allenatori qualificati che potranno realizzare una maggiore integrazione dei ragazzi con disabilità con gli altri atleti delle squadre di basket. La volontà è quella di offrire ai giovani con disabilità la possibilità di vivere una pratica sportiva adattata alle loro capacità. Il gioco è infatti studiato per consentire ad ognuno di imparare e partecipare anche a piccole competizioni aumentando progressivamente il proprio livello di crescita nel gioco e nella sicurezza personale. L’inserimento in squadra di studenti in alternanza scuola lavoro stimola la competizione e sviluppa l’imitazione. La Fondazione Mai Soli nasce e opera per il migliore inserimento possibile dei ragazzi e adulti disabili creando occasioni per praticare lo sport, nel tempo libero, per lo sviluppo di nuove autonomie, nell’ inserimento lavorativo e predispone progetti per un sereno futuro nel momento in cui non potranno contare sulla famiglia, in preparazione del “dopo di noi”. “Siamo veramente orgogliosi di poter avviare questo progetto – commenta il Presidente Shoemakers Stefano Gabrielli – era da tempo che avevo in mente un corso per ragazzi con disabilità. Con Matteo Maccione abbiamo iniziato a parlarne e non ci è voluto molto a concretizzare le nostre idee, l’unità di intenti con la Fondazione Mai soli ha fatto il resto. Ci tuffiamo in una nuova avventura che spero sensibilizzerà tutto il nostro territorio”.

Ufficio Stampa Gioielleria Mancini Shoemakers Basket

Info Torneo