Corato, che colpo! Efe Idiaru riconfermato per la stagione 2019/2020

Corato, che colpo! Efe Idiaru riconfermato per la stagione 2019/2020

Eccezionale colpo di mercato per il Basket Corato, che riconferma uno degli under migliori della scorsa serie B. Si tratta ovviamente di Efe Idiaru, guardia classe 1997, che l’anno scorso all’esordio con la casacca neroverde è entrato gradualmente ma inesorabilmente nei cuori dei tifosi neroverdi con gesti atletici clamorosi anche nei mismatch più netti, recuperi eccezionali e canestri dal peso specifico non indifferente.

I numeri della sua prima stagione al PalaLosito sono eloquenti: meno di 20’ giocati a partita nella prima metà del campionato, quasi 30’ nella seconda, con 6.3 ppg, a dimostrazione concreta e matematica della crescita nel corso del torneo di questo giocatore, che anche nella fase ad eliminazione diretta è stato tra i migliori (29 punti e 10 rimbalzi nelle due gare contro Palestrina).

La sua riconferma è un ulteriore segnale di come la società del patron Antonio Marulli voglia continuare a crescere. Il numero “zero” padovano è rimasto a Corato nonostante tante società di B abbiano provato a strapparlo ai neroverdi con offerte importanti, segnale che il giocatore crede nel progetto e che la squadra crede fortemente in lui.

Dopo la conferma, non si è fatta attendere la dichiarazione di Efe: “Sono molto felice di restare a Corato, qui mi sono sentito importante dal primo giorno che son arrivato, in un ambiente fantastico e in una città che vive di pallacanestro in cui si vive benissimo. So che in questa squadra posso crescere ancora molto come giocatore, so che le ambizioni della società sono molto alte ed io sono qui per condividerle e dare una mano per raggiungere gli obiettivi fissati. Quest’anno mi aspetto grandi cose, sarà una stagione entusiasmante e non vedo l’ora di ricominciare. Forza Corato!“

Dopo Stella e Cioppa, Idiaru è il terzo tassello per il roster 19/20 del Basket Corato. In bocca al lupo Efe!

Area Comunicazione Basket Corato

3 luglio [14:54]
di Redazione PlayBasket