70
73

Cus Jonico Vs Mola New Basket

16-20, 33-38, 55-57, 70-73
1o arbitro: Rodi Matteo di Brindisi (BR)
2o arbitro: De Carlo Francesco di LEQUILE (LE)

Cus Jonico

70

Mola New Basket

73

15/18
83%
17/37
46%
7/26
27%
19/29
66%
18/40
45%
6/17
35%
Booking.com
16 Feb, PALAFIOM - Via Golfo di Taranto, 16 - Rio TARANTO (TA)

MNB, in trasferta i conti tornano. A Taranto la decide Galantino

Cus Jonico, è ko anche con Mola

C‘è luce. C‘è ancora luce. La MNB prende da Taranto due punti pesanti come un lottatore di Sumo e li prende al termine di una sfida degna di un gettone per le Montagne Russe. Vincono Preite e compagni, 73-70, una gara vinta, e poi persa, fino a un minuto dal gong, sotto di quattro punti. E poi rivinta, definitivamente, con l’incoscienza ed il coraggio di Galantino. Terza vittoria lontano da casa su quattro disputate in questo inizio 2019, resta da sbloccarci a casa nostra, e nelle quattro ultime gare di campionato ci giocheremo ancora due volte. Siamo noni, per la prima volta nella stagione ed è il momento di dare continuità a questa ottima verve esterna, vincendo al Pala Pinto. Sarà essenziale e necessario.

LA PARTITA
Taranto sempre sconfitta nelle ultime sette, Mola, già castigate Vieste e Castellaneta, vuole il terzo sigillo esterno. Coach Caricasole comincia la gara con Dusels, Simaitis, Giovara, Baraschi e Schiano. Coach Castellitto risponde con Tartaglia, Cordici, Galantino, Preite e Gachette.
Tartaglia subito caldo come una stufa nell’impatto alla sfida, poi irrompe Gachette a cui risponde Dusels (8-8 dopo 5 minuti). Tripla di Preite e gran stoppata di un tartaglia versione muraglia cinese. Galantino nel traffico rosso-blu ma c‘è Baraschi dalla parte opposta a riempire la rete da un posto molto distante (11-13) Ancora Tartaglia sugli scudi, gran rimbalzo difensivo e sesto punto messo a referto in questo avvio, Taranto accorcia col biondo Simaitis. Primo quarto in naftalina sulla tripla di Galantino che regala il +4 esterno, 16-20. Primi due minuti di secondo quarto senza punti a referto, poi timbrano Schiano e Cairns che replica tre volte dalla lunetta. Mola è in salute e prova l’allungo con una palombella da tre punti di Galantino, Giovara però le mette il freno sempre dall’arco dei 6,75 (24-28 al 15’). Botta e risposta Schiano-Cairns sempre dalle grandi distanze, poi arrivano la bomba preziosa di Cordici, fino a quel momento non pulitissimo al tiro, e l’ennesima magia difensiva di Tartaglia che regala autostrada a Gachette, per il +7 (31-38). A Taranto l’ultima parola prima dello stop lungo: un gancio di Martignago porta le squadre negli spogliatoi sul 33-38. Ri-apre le danze Gachette, Tartaglia mostra il semaforo rosso alle puntate cussine, la Geopharma così non solo mantiene quel piccolo prezioso break di vantaggio, ma con due scorribande dirompenti a firma Galantino e Gachette si regala il 50-39 con 5 minuti ancora da giocare nel terzo quarto. Sembra tutto in discesa, ma ci si sbaglia. Antisportivo a Cairns, quattro liberi di Baraschi e la partita in un battito di ciglia si riaccende (49-54). Mola perde il controllo e complici due possessi regalati agli avversari, con trasformazioni a campo aperto di Dusels e Simaitis, si ritrova di colpo a inseguire. Le lunette di Cordici e Gachette riconsegnano il vantaggio alla squadra di coach Castellitto che va in panca per l’ultimo ripasso tecnico davanti 57-55. Tripla di Baraschi per il 58-59, la sfida diventa una bolgia con 5 minuti ancora da giocare. Si va in lunetta da ambo le parti, Dusels e Galantino non commettono errori. Poi Taranto sembra averne di più: tripla di Simaitis e il CUS si ritorna davanti 70-66 con 90 secondi da giocare. Uno su quattro di un generosissimo Tartaglia, che però paga in lucidità dalla linea della carità. La MNB però questa sera ha il jolly da giocarsi, e si chiama Fabio Galantino. in slalom gigante in area rosso blu, magia e canestro con supplemento di tiro libero. Schiano protesta troppo e in maniera scomposta, tecnico che aggiunge un nuovo libero, che il ventiduenne trasforma per il 70-70. 34 secondi alla chiusura, palla a Dusels che punta il canestro ma trova le manone di un gigantesco Tartaglia, rimbalzo e palla a Galantino che Galoppa come Varenne verso il traguardo del Grand Prix d’Amerique. Con le buone non si può fermarlo, con le cattive la difesa ionica, evita i due punti immediati, ma non l’appendice della lunetta che il numero 34 della MNB2012 non si lascia sfuggire. Taranto non sfonda più, negli ultimi 10 secondi manca la lucidità per guadagnarsi spazio e una conclusione da tre, suona la sirena e arriva l’aggancio in classifica, con la ciliegina del vantaggio negli scontri diretti. Abbiamo quattro finali da giocare d’ora in avanti. E può succedere ancora qualsiasi cosa. Crediamoci.

Donatello Biancofiore – Uff. Stampa Mola New Basket 2012

di PlayBasket Staff

Cus Jonico, è ko anche con Mola

Cus Jonico, è ko anche con Mola

18ª giornata campionato serie C Gold, Taranto perde ancora una volta negli ultimi possessi di una partita che sembrava poter vincere.

Difficile trovare le parole per raccontare l’ennesima sconfitta per il Cus Jonico Basket Tarnato. Difficile trovare la via del canestro in un ultimo minuto dannato per i rossoblu che perdono, dalle mani, il ritorno alla vittoria lasciando ancora una volta i due punti sul campo, stavolta alla Geopharma Mola che si impone 73-70 al Palafiom allungando la striscia negativi del Cus.
Eppure Baraschi (top scorer dei suoi, 20 punti) e compagni si sono presentati sul 70-66 a poco più di un minuto dalla fine di una partita tiratissimo, sempre punto a punto o quasi. In quegli ultimi 60/90 secondi la luce si è spenta, come già successo in questo recente passato, e Mola con Galantino (22) e Gachette (15) ha prima pareggiato e poi vinto tra la rabbia e la delusione dei cussini in campo e sugli spalti.
Coach Caricasole parte con Simaitis, Dusels, Giovara, Schiano e Baraschi. Coach Catellitto risponde con Tartaglia, Preite, Gachette, Cordici e Galantino.
I primi canestri sono di Simaitis e Tartaglia. L’equilibrio iniziale, 8-8 viene rotto dalla tripla di Preite che manda agli ospiti sul +5 subito ripresi dalla tripla di Baraschi. Succede la stessa cosa dopo un paio di canestri di Gachette, ci pensa Simaitis. Nel finale di quarto ancora Mola scappa via con la tripla di Galantino, +6, accorcia di forza Dusels per il 16-20.
Pannella segna e fa segnare Giovara per il nuovo -1 ma prima Cairns e poi la solita tripla di Galantino riportano Mola a +7. Taranto risponde colpo su colpo, con Simaitis, capitan Baraschi e Schiano per il sorpasso sul 29-28. Il lungo Cairn inventa una tripla per il controsorpasso, Cordici lo imita poco dopo e Mola è di nuovo avanti a +7 prima del canestro in semigancio di Martignago per il 33-38 con cui si va all’intervallo.
Inizio di terzo quarto equilibrato nel parziale ma con il Cus che si porta dietro i 5 punti di gap e quando Gachette decide di accelerare fa male come all’andata e Mola si ritrova avanti 50-39 con il Taranto che perde anche la maniglia e sicurezza in attacco e coach Caricasole costretto al timeout. A suonare la carica ci provano Dusels e Baraschi con canestro, fallo e libero supplementare. È la miccia che innesca la riscossa rossoblu guidata da capitan Baraschi che punisce oltremodo con 4 liberi l’antisportivo di Cairns successivo ad un fallo di Simolo. Taranto dimezza così il gap e completa la rimonta con i liberi di Dusels, il canestro di Simaitis e il tiro a segno ancora di Dusels che firma il sorpasso 55-54 anche se nel finale Cordici infila il canestro del controsorpasso, dopo il libero di Gachette è 55-57.
Segna subito Gachette, tripla di Baraschi per il nuovo -1. Dusels dalla lunetta impatta a 60. Ancora parita dopo il canestro di Tartaglia e la tripla di Giovara per il 63-63. Ancora Baraschi risponde a Tartaglia per il 65-65 a 3‘ dalla fine. La mano dalla linea della carità trema a Tartaglia che fa 1/4 non a Dusels che infila il canestro del +1 che diventa +4 con la tripla di Simaitis per il 70-66 a 100 secondi dalla fine. Sembra fatta, sembra appunto. Troppo bello per essere vero ed infatti Galantino trova un canestro, fallo e libero supplementare messo a segno che rimette tutto in discussione e in parità. Il nervosismo in cui piombano i rossoblu non produce niente di buono, Schiano prova la penetrazione ma trova il muro di Gachette non punito dagli arbitri. Dall’altra parte invece la stessa azione di Galantino viene premiata dal fallo e da un tecnico che il play molese converte in tre liberi a segno per il 70-73. L’ultima azione del Cus è una preghiera che non viene esaudita e condanna a una sconfitta che fa ancora più male.

Ufficio stampa Pu.Ma. Trading Basket Taranto (foto by Aurelio Castellaneta)

di Redazione PlayBasket

Cus Jonico

Giocatore Pts TLTL% T2T2% T3T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
giocatore #0
2 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #2
15 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #3
19 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #4
9 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #5
20 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #6
2 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #8
0 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #9
3 -- -- -- - - - - - - - - -
Totale  70 -- -- -- - - - - - - - - -




Mola New Basket

Giocatore Pts TLTL% T2T2% T3T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
giocatore #0
0 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #1
14 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #2
2 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #3
8 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #4
6 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #6
15 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #7
6 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #8
22 -- -- -- - - - - - - - - -
Totale  73 -- -- -- - - - - - - - - -