86
81

Basket 1958 Mestre Vs Unione Basket Padova

222540346053

222518920192628

Il Guerriero Padova cede in volata al Vega Mestre

Il Guerriero Padova ora ci crede, pronto per lo scontro salvezza con Mestre

AUTORE: Redazione PlayBasket

Lo scontro diretto per la salvezza tra penultima e ultima della classe, valido per la quinta giornata di ritorno della Serie B Old Wild West (girone C1), si risolve a favore del Vega Mestre dopo un match vibrante che ha visto il Guerriero Padova inseguire per quasi 25’. Avanti di 10 lunghezze nel secondo periodo (22-32), la formazione di Giuliano Calgaro ha patito il ritorno dei mestrini che hanno preso il comando delle operazioni dilatando man mano il margine fino al +12 (57-45), ma ha poi saputo recuperare il gap fallendo negli ultimi secondi la tripla del pareggio.

QUARTO. L’UBP “aggredisce” subito la partita (0-8) non concedendo quasi nulla in difesa al Vega (2-10). I padroni di casa entrano in partita con due triple consecutive di Salvato e Pinton, originate da due palle perse dei padovani (10-10). Al missile di Borsetto risponde ancora un ispirato Pinton con la stessa moneta (13-13), ma un’altra bomba di Cecchinato e un viaggio in lunetta di Cazzolato mantengono avanti gli ospiti (13-18); Padova gioca a un ritmo notevole su entrambe le metà campo (17-24) meritando un vantaggio che avrebbe potuto essere anche più consistente al termine della prima decade (22-25).

QUARTO. È sempre il Guerriero a condurre i giochi issandosi in doppia cifra grazie a un piazzato di Campiello (22-32). Merito di una difesa davvero solida e attenta che chiude bene gli spazi. Due canestri di Spatti (26-32) riattizzano il Vega che piazza un controbreak con cui mette per la prima volta la testa avanti (34-32). I padroni di casa capitalizzano soprattutto in transizione approfittando anche di un calo degli ospiti che perdono fluidità nella manovra offensiva (40-34).

QUARTO. Gli uomini di coach Volpato assestano un paio di spallate a inizio ripresa portandosi sul +7 (45-38), ma l’Unione ha la forza di restare a contatto (47-44). Mestre è più aggressiva in difesa, mentre il canestro comincia a stringersi per il Guerriero: quattro punti consecutivi di un redivivo Fazioli proiettano i grifoni sul +12 (57-45). Padova rialza ancora il capo (57-51) per poi essere ingiustamente punita dagli arbitri (tecnico fischiato al preparatore fisico Carraro che richiamava dalla panchina Bruzzese), ma riesce comunque a limitare il suo ritardo al -7 a fine periodo (60-53).

QUARTO. L’UBP non trova il fondo della retina nei primi 2’ della frazione conclusiva, scivolando così ancora a -10 (63-53). La bomba di Pinton scrive anche -11 sul tabellone (66-55), ma il Guerriero non molla (68-60), nonostante i locali tirino ora con altissime percentuali dalla linea dei tre punti (73-63). Un Campiello monumentale (19 punti e 7 rimbalzi) riavvicina i suoi con una schiacciata perentoria realizzando anche il libero aggiuntivo (73-66). Poco dopo sarà ancora il numero 32 dell’Unione a insaccare dall’arco ricucendo lo strappo al possesso pieno (79-76). Il finale è in volata (82-79): a una trentina di secondi dalla sirena, la tripla di Andreaus per il pareggio viene respinta dal ferro e i grifoni la possono chiudere dalla lunetta (86-81).

(Credit Foto Eleonora Pavan)
Ufficio Stampa Unione Basket Padova

[PREPARTITA] Il Guerriero Padova ora ci crede, pronto per lo scontro salvezza con Mestre

Il Guerriero Padova ora ci crede, pronto per lo scontro salvezza con Mestre

AUTORE: Redazione PlayBasket

La vittoria rincuorante con la Rucker San Vendemiano ha posto fine alla serie di otto sconfitte consecutive restituendo morale ai ragazzi di Giuliano Calgaro, ma non ha ancora risollevato il Guerriero Padova dal fondo della classifica. Domenica, ore 18, a Trivignano, è previsto lo scontro diretto con Mestre che diventa un crocevia fondamentale nel campionato dell’UBP. Al PalaVega infatti scendono in campo penultima e ultima della classe del girone C1 (diretta streaming su LNP PASS). Un confronto di capitale importanza per entrambe le formazioni alle prese attualmente con infortuni che rischiano di ostacolare i loro piani di risalita.

L’AVVERSARIA. Se l’Unione può recriminare per almeno un paio di partite gettate alle ortiche, altrettanto si può dire per i grifoni mestrini, sconfitti in ben tre occasioni all’overtime. Alla luce di questa considerazione, la classifica appare bugiarda per gli uomini di Fabio Volpato. Per far fronte alla crisi di risultati e anche ai problemi fisici (miosite) di Marco Lazzaro, la società di Guglielmo Feliziani ha assestato un colpo da novanta sul mercato ingaggiando il lungo Stefano Spizzichini, ala-centro (classe 1990) con alle spalle esperienze d’alto livello anche in A/1 e A/2. Mestre si è affidata al suo nuovo totem per uscire dalla spirale negativa, anche se ha poi dovuto fare i conti con altre assenze pesanti come avvenuto nella scorsa giornata a Cividale, dove si è presentata senza i suoi “fari” Filippo Fazioli e Mauro Pinton.

QUI UNIONE. Anche l’infermeria del Guerriero è piuttosto affollata: a fare compagnia a Matteo Coppo, Mattia Di Falco ed Edoardo Scattolin si è aggiunto in settimana Marco Borsetto che ha rimediato una distrazione ad un dito. Fortunatamente, la rotazione resta ancora ampia con i giovani che proprio in questa fase stanno crescendo offrendo maggiori garanzie a coach Calgaro: «In gare come queste, però, la differenza potrebbero farla i giocatori più esperti: spero che Andreaus e Chinellato ci possano dare qualcosa in più rispetto alle ultime partite», commenta il tecnico dell’UBP, «Penso vedremo una sfida tatticamente simile a quella dell’andata, ma stavolta dovremo essere perfetti. Partiamo dalla difesa che abbiamo messo in campo con Sanve e cerchiamo di sbloccarci e prendere fiducia con il tiro. Spizzichini? È un giocatore carismatico che con la sua esperienza e la sua fisicità può diventare un fattore. Starà a noi impedire che ciò possa accadere».

(Credit Foto Eleonora Pavan)
Ufficio Stampa Unione Basket Padova

Con una prova di immenso carattere ed infinito cuore il Vega Mestre supera l'Unione Basket Padova

AUTORE: Staff PlayBasket

Con una prova di immenso carattere ed infinito cuore il Vega Mestre supera l’Unione Basket Padova per 86-81, interrompendo così la striscia di 7 sconfitte consecutive e staccando il fondo della classifica, occupato proprio dai patavini, di 4 punti.
Una gara caratterizzata dalla superlativa prova di Mauro Pinton, autore di 23 punti con 6/9 da 3, 6 assist e 30 di valutazione, capace di guidare il Vega con tutta la sua esperienza ed il suo sangue freddo a cui si unisce la grande prestazione di Nicolò Rinaldi, che nel quarto periodo ha trascinato i padroni di casa con 11 punti uno più pesante dell’altro.
È stata in ogni caso una vera vittoria di squadra, che nel momento più importante della sua stagione falcidiata dagli infortuni e degli acciacchi ha saputo fare quadrato ed avere la meglio su un avversario galvanizzato dalla vittoria di settimana scorsa contro San Vendemiano capace di mettere in campo tanta energia, riuscendo anche a trovare il vantaggio in doppia cifra prima di subire la rimonta biancorossa.

La gara si apre proprio nel segno di Padova, che grazie alle triple di Chinellato e Cecchinato scappa subito sullo 0-8 costringendo coach Volpato al timeout dopo soli 2’ di gioco. Ci pensano Salvato e Pinton dall’arco a rimettere in equilibrio la contesa, (10-10), con proprio il 13 di casa a mettere a segno tre bombe che tengono Mestre sempre a contatto alla fine del primo parziale (22-25).
Dopo il mini-break Padova prova nuovamente a lasciare al palo i padroni di casa, con Mestre a secco nei primi 3’ del secondo quarto a scivolare fino al -10 (22-32), ma è proprio dopo il timeout chiamato da coach Calgaro che il Vega mette il piede sull’acceleratore senza più voltarsi indietro: la schiacciata di Spatti infatti da il via ad un break di 18-2 in cui Mestre alza nettamente il livello difensivo ed appoggiandosi al solito Pinton, a Rinaldi e a Segato chiude la prima metà si partita sul 40-34. L’intervallo lungo sembra aver levato un po’ di spinta al Vega, con Padova che prova a rimettersi in pari arrivando fino al -3 (47-44), ma trovando nuovamente equilibrio in difesa ed in attacco Mestre torna sul +10 con Pinton prima che Bruzzese Del Pozzo, sulla sirena, riporti il distacco sotto la doppia cifra (60-53).
Con Dal Pos claudicante, Fazioli e Spizzichini in campo per miracolo, Spatti e Salvato ormai sulle ginocchia Mestre inizia a sentire la fatica di un periodo in cui anche allenarsi è diventato davvero complesso, ma sono Segato e Pinton a dare nuova energia al Vega con le triple che valgono il +11 (66-55), preludio dello show personale di Nicolò Rinaldi che a metà dell’ultimo parziale si carica la squadra sulle spalle e mette a segno 7 punti consecutivi che tengono una mai doma Padova a distanza di sicurezza (73-66).

La partita si fa incandescente a causa di un paio di fischi dubbi e Padova ne approfitta per rientrare fino ad un possesso di distanza grazie alla tripla di Campiello (79-76) negli ultimi 2’ di gioco, ma ancora una volta Mestre reagisce con Dal Pos a segnare su una gamba sola una tripla di importanza devastante (82-76), vanificata però dalla bomba di Bruzzese Dal Pozzo (82-79). Mestre sbaglia e Padova ha la palla per il pareggio, ma Rinaldi tira già il rimbalzo più importante della partita affidando la palla a Dal Pos, che dalla lunetta non sbaglia a 20” dalla fine (84-79). Padova sbaglia ancora, stavolta è proprio Dal Pos a sfidare i segnali inviati dal suo corpo e catturare il rimbalzo che chiude la partita dopo il secondo 2/2 dalla lunetta.
Finisce 86-81, l’urlo dei grifoni riecheggia nel PalaVega scacciando via la serie di sette sconfitte consecutive e dando nuovo ossigeno alla truppa di coach Volpato.

Uff. Stampa Basket Mestre 1958

# Basket 1958 Mestre Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
3 Dal Pos Denis
play'99
13 - - - - - - - - - - - - - - -
4 Volpato Vittorio
guardia'02
- - - - - - - - - - - - - - -
7 Spatti Alessandro
centro'95
11 - - - - - - - - - - - - - - -
11 Segato Andrea
play'99
5 - - - - - - - - - - - - - - -
13 Pinton Mauro
play'84
23 - - - - - - - - - - - - - - -
14 Gomirato Andrea
centro'96
0 - - - - - - - - - - - - - - -
15 Rinaldi Niccolò
centro'93
17 - - - - - - - - - - - - - - -
17 Rampado Marco
play'01
- - - - - - - - - - - - - - -
20 Salvato Gabriele
guardia'90
3 - - - - - - - - - - - - - - -
33 Fazioli Filippo
ala piccola'98
4 - - - - - - - - - - - - - - -
  Maran Dario Ludovico
ala piccola'94
4 - - - - - - - - - - - - - - -
  Spizzichini Stefano
ala forte'90
6 - - - - - - - - - - - - - - -
 Totale86 - - - - - - - - - - - - - - -
# Unione Basket Padova Pts TL TL% T2 T2% T3 T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
  Andreaus Davide
ala forte'86
2 - - - - - - - - - - - - - - -
  Bombardieri Nicola
playU18
2 - - - - - - - - - - - - - - -
  Borsetto Marco
ala forte'01
3 - - - - - - - - - - - - - - -
  Bruzzese Del Pozzo Filippo
play'00
14 - - - - - - - - - - - - - - -
  Campiello Andrea
centro'87
19 - - - - - - - - - - - - - - -
  Cazzolato Nicolò
play'89
9 - - - - - - - - - - - - - - -
  Cecchinato Giacomo
play'01
13 - - - - - - - - - - - - - - -
  Chinellato Eros
guardia'91
11 - - - - - - - - - - - - - - -
  Coppo Matteo
ala piccola'94
- - - - - - - - - - - - - - -
  Dia Mamadou
ala forteU18
5 - - - - - - - - - - - - - - -
  Tognon Alessandro
play'99
- - - - - - - - - - - - - - -
  Zocca Andrea
playU18
3 - - - - - - - - - - - - - - -
 Totale81 - - - - - - - - - - - - - - -
Trovaci anche su:
Playbasket.it su Facebook Playbasket.it su Twitter Playbasket.it su Youtube