Serie B Supplementare fatale per la Goldengas

img

Non riesce il colpaccio alla Goldengas che nel supplementare del PalaLosito alza bandiera bianca in uno scontro diretto che può risultare decisivo tra qualche settimana quando finirà la stagione regolare.

Corato vince 90-82 e ribalta la differenza canestri nello scontro diretto con Senigallia (vittoria biancorossa all’andata per 83-78).

Giacomini sfiora la tripla doppia (17 punti, 10 rimbazi, 9 assist e anche 8 falli subiti) ma non basta per festeggiare la cinquecentesima partita in biancorosso per Pierantoni.

La Goldengas ritrova Gurini ma perde Matteo Ricci (in panchina solo per onor di firma) e nel primo periodo rischia di perdere anche Giacomini per una distorsione alla caviglia.

Primo periodo che è caratterizzato ancora da una partenza ad handicap dei biancorossi. Antrops e Marini sono due spine nel fianco per i biancorossi e i coratini scappano già sull’11-2 grazie al tiro dalla lunga distanza. La panchina della Goldengas è costretta al time out e dal minuto di sospensione rientra un’altra Senigallia. Maggiotto suona la carica e i biancorossi infilano un contro break di 15-4 andando a chiudere avanti il primo periodo sul 17-15.

Mantiene stabilmente un vantaggio nell’ordine delle 4/5 lunghezze la Goldengas in un secondo periodo che vede Giampieri assoluto protagonista con 9 punti nel parziale mentre Corato si aggrappa alla coppia di lunghi Marini-Cicivè per rimanere a contatto con i biancorossi. La ricerca del gioco interno dei padroni di casa mette in difficoltà Senigallia che chiude avanti anche a metà gara, ma deve iniziare a fare i conti con una situazione falli non ottimale che vede Pierantoni e Morgillo già a quota 3 e Gurini a 2. Si va negli spogliatoi con la Goldengas avanti 41-36.

Boffelli e Antrops (il secondo con paio di triple a distanza ravvicinata) accendono il pubblico di casa ma Senigallia non si scompone e, anzi, allarga il divario grazie alle triple di Giampieri e Pierantoni (10 nel solo terzo periodo) che si fa trovare pronto sia lontano da canestro che nel cuore dell’area. La Goldengas arriva a toccare il massimo vantaggio sul 56-47 del minuto 26, ma lì qualcosa si inceppa.

Arriva il quarto fallo di Pierantoni, Senigallia è costretta ad alternare difese a uomo a difese a zona per gestire la situazione falli e al tempo stesso deve gestire il prepotente ritorno dei padroni di casa. Due triple firmate Stella e ancora Antrops (saranno 5 alla fine, su 7 tentativi, per lui) riaprono definitivamente la contesa. Senigallia non trova più la via del canestro su azione ed ogni viaggio in lunetta è ossigeno per i biancorossi che possono smuovere il tabellone a gioco fermo. Giacomini, Gurini e Giampieri fanno pendere l’ago della bilancia ancora in favore dei biancorossi. Al 30’ il vantaggio biancorossi è di tre lunghezze, 62-59.

L’ultimo periodo è per cuori forti. Senigallia rimane ferma a quota 62 per 7 minuti con l’attacco che non riesce a girare come dovrebbe. I biancorossi si affidano esclusivamente al tiro dalla lunga distanza senza riuscire a costruire granchè, e perdono Gurini che nei primi 5 minuti del quarto periodo commette quarto e quinto fallo.

Corato non sta certo a guardare e sfrutta il lungo black out della Goldengas per portarsi in vantaggio. I padroni di casa infilano un 9-0 di parziale e a tre minuti dall’ultima sirena il vantaggio dei coratini è 68-62. Giacomini dalla lunetta riavvicina i suoi ma sul ribaltamento di fronte Dell’uomo trova la tripla del +7 per i biancoverdi quando mancano 80 secondi al termine.

Prima Giampieri e poi ancora Giacomini dalla lunetta ridanno speranza ai senigalliesi che si ritrovano sotto di tre lunghezze a una quarantina di secondi dalla sirena del quarantesimo.

Stella gioca col cronometro ma va poi a commettere fallo in attacco a ventiquattro secondi esatti dall’ultima sirena. Nell’ultima azione Corato decide di difendere, Senigallia gioca per cercare la tripla di Maggiotto. Il primo tentativo viene stoppato ma lo stesso Maggiotto va a riprendersi la palla, fa saltare un paio di difensori sulla finta e, a un secondo dal termine, infila la tripla che vuol dire overtime.

Nei cinque minuti supplementari entrambe le squadre sembrano sulle gambe.

I ritmi calano notevolmente e ogni episodio può fare la differenza. Antrops e Cicivè fanno male alla difesa biancorossa nel cuore del pitturato, ma è ancora parità a quota 79 con la tripla di Maggiotto entrando negli ultimi due minuti di gioco.

Stella si costruisce e trova un paio di conclusioni dalla media distanza, ma è la tripla di Idiaru a dare la mazzata alle speranze di successo senigalliesi. La Goldengas non trova il canestro per rimanere in scia ed è ancora Stella (9 nel supplementare) a trovare il canestro che fa partire i titoli di coda.

Finisce 90-82. Non l’esito sperato per festeggiare la partita numero 500 (si, cinquecento…) in maglia Goldengas per il capitano Mirco Pierantoni.

Uff. Stampa Pallacanestro Senigallia

Edit Content Delete Content
di PlayBasket Staff
90
82

Basket Corato Vs Senigallia

15-17, 36-41, 59-62, 73-73, 90-82

Basket Corato

Giocatore Pts TLTL% T2T2% T3T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
giocatore #0
3 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #1
10 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #2
19 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #3
4 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #4
24 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #5
8 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #6
14 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #8
6 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #9
2 -- -- -- - - - - - - - - -
Totale  90 -- -- -- - - - - - - - - -




Senigallia

Giocatore Pts TLTL% T2T2% T3T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
giocatore #0
14 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #1
0 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #2
17 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #4
0 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #5
11 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #6
17 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #8
4 -- -- -- - - - - - - - - -
giocatore #10
19 -- -- -- - - - - - - - - -
Totale  82 -- -- -- - - - - - - - - -