Teate Basket Chieti Vs Basket Corato
72
56

Teate Basket Chieti Vs Basket Corato

23-16, 36-28, 56-42, 72-56

Adriatica Industriale ancora k.o: a Chieti è 72-56 senza appello

Anno nuovo, vecchi errori: si apre con una sconfitta (la terza di fila) il 2019 dell’Adriatica Industriale Basket Corato, che crolla a Chieti 72-56. Una partita in piedi per due quarti, ma che i neroverdi non sono riusciti a portare a casa per via delle basse percentuali (32% dal campo e 63% dei liberi). La squadra ancora una volta ha dato il massimo che poteva esprimere in questo momento, ma non è bastato contro una delle pretendenti ai primissimi posti play off.

LA CRONACA:

Parte meglio Corato che firma il primo vantaggio con Stella e Boffelli (2-5 al 2’). La bomba di Gueye porta la Teate avanti, Marini impatta (7-7 al 4’). La partita viaggia sul dell’equilibrio e Boffelli con una tripla firma l’ultimo vantaggio neroverde un minuto dopo (11-13). Gueye ribalta la situazione con una tripla, Idiaru sigla l’ultimo canestro su azione di Corato a 4’ dal termine. Di qui parziale mortifero di 7-1 firmato Di Carmine (20 pti) Ponziani e Meluzzi. A fine primo quarto è 23-16.

Il primo quarto punto a punto lascia presagire ad una partita aperta ad ogni risultato e anche il secondo periodo viaggia sul filo dell’equilibrio, ma di canestri se ne vedono ben pochi, in dieci minuti dominati dal nervosismo ambo le parti. La partenza è sprint: 0-6 firmato Antrops, Stella e Boffelli (16 pti) e Chieti è di nuovo a – 1 (23-22 al 14’). Nel cuore del secondo quarto Staffieri e Di Emidio ristabiliscono le gerarchie con due triple, vanificando lo sforzo neroverde, La tripla di Meluzzi spedisce Corato a – 12 con Verile costretto al minuto di sospensione. Negli ultimi 60” gli ospiti ricuciono quasi il gap del primo quarto e si portano sul 36-28.

Dopo la pausa lunga, gli uomini di coach Coen rientrano sul parquet del PalaTricalle con gli occhi della tigre e di fatto ammazzano il match, approfittando delle medie basse dei neroverdi. 14-4 di parziale e a metà periodo gli abruzzesi volano addirittura sul +18 (50-32), con due bombe di Gialloreto a stroncare ogni speranza di rimonta. Antrops rompe 4’ di digiuno neroverde ma è troppo poco contro questo Chieti, che a fine quarto con Di Carmine trovano il 56-42.

I 14 punti di scarto a 10’ dal termine non sono nulla in confronto ai 21 punti recuperati in 9’ nel girone di andata, ma qui non c‘è né il fattore PalaLosito, né la cattiveria di tre mesi fa. Chieti amministra sapientemente il vantaggio, e Corato non dà mai l’impressione di poter riagguantare il match, anche quando a 180” dalla fine Antrops con 2 bombe di fila riavvicina Corato a – 10 (63-53). Qui finisce però la partita neroverde perché i padroni di casa piazzano l’ennesimo parziale da k.o. da 13-3. Finisce così tra gli applausi del PalaTricalle e la delusione dei 50 neroverdi accorsi in terra Teatina 72-56.

Difficile commentare una partita in cui è andato tutto storto. La svolta augurata alla vigilia del match purtroppo non è arrivata, ma gli stop di Teramo, Porto Sant’Elpidio e Giulianova, consentono ai neroverdi di restare a – 4 dai playoff e +4 dai playout. La partita in casa contro Giulianova domenica 20 gennaio potrebbe essere lo spartiacque (in positivo o in negativo) dell’intera stagione.

Ufficio Stampa Basket Corato SRL SSD

di PlayBasket Staff

Una Chieti coriacea spazza via anche Corato con un’ottima difesa

Una Chieti coriacea spazza via anche Corato con un’ottima difesa

Si rivela felice la prima casalinga del 2019 per l’Europa Ovini Chieti che domina contro l’Adriatica Industriale Basket Corato. I teatini, nonostante un secondo periodo contratto, riescono ad ottenere un successo fondamentale, il quinto nelle ultime sei partite. Grande prova di Di Carmine, assoluto protagonista del secondo tempo (20 punti e 8 rimbalzi), e di Ponziani, ancora una volta in doppia doppia (17 e 18). Adesso Chieti sarà chiamata a due trasferte consecutive con Ancona e Pescara per continuare la scalata!

Partenza caotica al PalaTricalle con entrambe le compagini che sbagliano molto. Chieti si dimostra leggermente frettolosa e perde tre possessi consecutivi in zona d’attacco, complice anche una copertura difensiva neroverde incisiva. Poi Ponziani punisce sotto le plance (3/3), dominando a rimbalzo (6), mentre Gueye incanta dalla linea dei 6,75 (2/2) il quale però si carica subito di due falli che lo costringono alla panchina. Dall’altra parte Corato prova ad impensierire la squadra di coach Coen sfruttando i centimetri di Marini e la mano morbida di Stella e Boffelli (autore di un gioco da quattro punti). Due bombe consecutive di Di Carmine e Meluzzi (4/5 di squadra) ci permettono di chiudere il primo quarto in vantaggio (23-16).

I padroni di casa, come nei primi minuti del periodo precedente, faticano ad entrare in ritmo, soprattutto in difesa subendo un parziale aperto (0-6) e gravandosi di tre falli nel giro di pochi istanti. Coach Coen decide d’intervenire immediatamente per ristabilire la concentrazione tra i suoi e gli effetti si vedono: la tripla di Staffieri, seguita da quella di Di Emidio, arriva nel momento più delicato, dopo quasi quattro minuti di totale astinenza per l’Europa Ovini che, tuttavia, deve guardare con attenzione alla questione dei falli, avendo Gueye e Gialloreto già a quota tre. In generale il ritmo della partita viene spezzato da diversi fischi arbitrali e gli attacchi ne risentono viaggiando a medie molto basse. Il tecnico fischiato al nostro coach contribuisce a scaldare l’ambiente nei riguardi dei due fischietti e del loro metro di valutazione. Le realizzazioni dalla linea dei 6,75 ci danno ossigeno puro (7/15) per chiudere al meglio un secondo quarto sottotono (36-28).

Rientrata dagli spogliatoi, Chieti mostra tutt’altra faccia alzando l’intensità difensiva e dando grande prova di carattere in attacco. Con pazienza e attenzione, nonostante qualche sbavatura, la compagine casalinga costruisce il suo vantaggio dai rimbalzi con un Ponziani ispirato (13 punti e 13 rimbalzi) e con Di Carmine (13) concreto quando serve prima di trovare il primo vero affondo con due triple consecutive di capitan Gialloreto che spiazzano gli ospiti. Ospiti che restano a contatto spinti da Antrops (14), di cui 12 in questa frazione. Dopo aver toccato anche il -18 (52-34), l’Adriatica Industriale assottiglia lo svantaggio (56-42).

La tensione e la stanchezza mentale si fanno palpabili sul parquet come dimostrano una serie di errori in appoggio per entrambe le squadre (3-4 nei primi cinque minuti). Di Carmine continua a detenere il monopolio offensivo per i teatini, facendo tante cose preziose che permettono all’Europa Ovini Chieti di tenere a debita distanza gli avversari (61-48 al 36’). Esaurita la spinta di Antrops (solo una tripla per lui), Corato sembra non averne più e concede tanto a rimbalzo difensivo, prima di cadere al tappeto definitivamente con la bomba di Staffieri. Di Carmine e Ponziani dominano sotto il ferro e regalano la prima vittoria casalinga del 2019 all’Europa Ovini Chieti (72-56).

Area Comunicazione Teate Basket Chieti

di Redazione PlayBasket



Teate Basket Chieti

Giocatore Pts TLTL% T2T2% T3T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
Berardi L. [#2] 0 -- -- -- - - - - - - - - -
Milojevic B. [#3] 0 -- -- -- - - - - - - - - -
Meluzzi D. [#4] 8 -- -- -- - - - - - - - - -
Di Carmine G. [#5] 20 -- -- -- - - - - - - - - -
Gialloreto F. [#6] 8 -- -- -- - - - - - - - - -
Sigismondi E. [#12] 0 -- -- -- - - - - - - - - -
Di Emidio E. [#13] 5 -- -- -- - - - - - - - - -
Ponziani R. [#14] 17 -- -- -- - - - - - - - - -
Staffieri V. [#16] 8 -- -- -- - - - - - - - - -
Cocco D. [#17] 0 -- -- -- - - - - - - - - -
Gueye O. [#44] 6 -- -- -- - - - - - - - - -
Totale  72 -- -- -- - - - - - - - - -




Basket Corato

Giocatore Pts TLTL% T2T2% T3T3% RD RO Ff Fs PR PP Ass St Min
Idiaru E. [#0] 4 -- -- -- - - - - - - - - -
Morresi A. [#2] 0 -- -- -- - - - - - - - - -
Stella M. [#4] 9 -- -- -- - - - - - - - - -
Verile D. [#5] 3 -- -- -- - - - - - - - - -
Di Poce G. [#7] 2 -- -- -- - - - - - - - - -
Smorra F. [#10] 0 -- -- -- - - - - - - - - -
Antrops G. [#13] 17 -- -- -- - - - - - - - - -
Marini L. [#15] 5 -- -- -- - - - - - - - - -
Boffelli S. 16 -- -- -- - - - - - - - - -
Cicivè P. 0 -- -- -- - - - - - - - - -
Totale  56 -- -- -- - - - - - - - - -