La Luciana Mosconi Ancona saluta Coach Sandro Pozzetti e accoglie Paolo Regini

La Luciana Mosconi Ancona saluta Coach Sandro Pozzetti e accoglie Paolo Regini

La Luciana Mosconi Ancona comunica che Sandro Pozzetti non ricoprirà più il ruolo di capo allenatore della squadra chiamata a disputare il campionato di Serie B 2019/20.
La Società dorica ringrazia vivamente coach Pozzetti per il lavoro svolto nell’intera annata vissuta insieme dove il tecnico anconetano ha dimostrato grande professionalità e competenza in una stagione nella quale ha ricoperto sia il ruolo di assistente che quello di head coach affrontando con tranquillità ed esperienza un momento non certo dei più facili.

La Luciana Mosconi Ancona comunica che l’incarico di capo allenatore della squadra chiamata a partecipare al prossimo campionato di Serie B è affidato al tecnico anconetano Paolo Regini il quale ha raggiunto l’accordo con la Società dorica ed è già all’opera da alcuni giorni, in completa sinergia con la dirigenza, per l’allestimento del nuovo roster bianconeroverde.
56 anni da compiere il prossimo 18 luglio, Paolo Regini vanta un lungo curriculum di allenatore che lo vedrà seduto per la prima volta sulla panchina di una squadra senior della sua città natale. Dopo le esperienze degli esordi all’interno dei gruppi del settore giovanile della Stamura, Regini debutta nei campionati senior sulla panchina della Pallacanestro Senigallia, società che segnerà l’intero percorso cestistico del neo coach della Luciana Mosconi. Dal ’92/’93 tre anni in biancorosso, partendo dal 7°posto e playoff sfiorati in C1 nella prima stagione fino all’esonero a stagione in corso in C2 due anni dopo. Nel 95/96 arriva alla guida della Robur Osimo, proprio su quella panchina che quattro anni dopo sarebbe stata del suo caro e indimenticato amico Alessio Baldinelli. 12° posto in C1 al primo anno e conferma per Regini sotto le Cinque Torri in quello successivo dove la Robur tenne un rendimento migliore chiudendo al 6°posto in classifica. Nel 97/98 è ancora alla guida tecnica degli osimani. Squadra rinnovata e 7°posto finale che chiude il triennio. Regini che torna poi nella Stamura ricoprendo il ruolo di Responsabile del Settore Giovanile. Il richiamo di una panchina senior è forte e allora ecco Regini andare alla corte del Presidente Tribuiani a Porto Recanati e sarà capace di aprire un ciclo lungo cinque anni centrando sempre i playoff e ottenendo anche una promozione dalla C2 alla C1, Un anno a Civitanova in B2 e poi l’esperienza di Giulianova con la vittoria del campionato di C1 e la successiva salvezza in B2 nel torneo 06/07. Nella stagione 07/08 torna nelle Marche prendendo la guida della Pallacanestro Urbania. 2°posto in stagione regolare ed eliminazione al primo turno di playoff. L’ottimo lavoro svolto lo riporta dopo 14 anni al timone della Goldengas Senigallia dove nella stagione 08/09 ottiene il 6°posto nella regular season e viene fermato nei playoff da Recanati in gara-3. Nel 09/10 Regini (diventato nel frattempo papà di Matilde ed Edoardo) è sempre a Senigallia ed è ancora protagonista di una grande annata. 2°posto al termine del girone di ritorno e cavalcata nei playoff con le vittorie su Fossombrone, Padova e Legnano. La Goldengas di Regini si ferma soltanto in finale contro la corazzata Piacenza di Mario Boni. Ma l’estate porterà la B1 sulla Spiaggia di Velluto. Ripescaggio e ancora conferma per coach Regini nella terza categoria nazionale nel campionato 10/11. 13°posto e, vittima della riforma dei campionati, collocazione della formazione biancorossa senigalliese in B2 nella stagione successiva. Regini siede per la 4a stagione consecutiva sulla panchina del PalaPanzini e ottiene un ottimo 4°posto nella stagione regolare arrivando fino alla finale playoff dove viene fermato da Ferrara. Il campionato 2011/2012 sarà l’ultimo di Paolo Regini su una panchina di una squadra senior. Il tecnico dorico decide infatti di dedicarsi in toto al Settore Giovanile prendendosi l’incarico di Responsabile del Settore Giovanile del CAB Stamura. Un ruolo svolto con grande maestria e superba professionalità e che negli anni ha contribuito ad elevare la società biancoverde a una delle eccellenze nazionali. Il lavoro di Regini non è solo organizzativo ma anche sul campo. Eccolo infatti negli anni guidare parallelamente i vari gruppi della cantera stamurina raggiungendo ottimi risultati curando minuziosamente l’aspetto tecnico di ogni giocatore. Nell’ultima stagione Paolo Regini ha guidato la formazione Under 14 Elite del CAB Stamura in un cammino che non è ancora terminato infatti proprio nel prossimo week end Regini e i suoi ragazzi classe 2005 saranno impegnati in Veneto per le Conference di qualificazione alla Finale Nazionale di categoria. Un traguardo che il neo coach della Luciana Mosconi vuole raggiungere lasciando ancora un segno positivo nella sua lunga carriera.

La Luciana Mosconi Ancona esprime grande soddisfazione nel raggiungimento per l’accordo con Regini, auspicando al neo allenatore le migliori fortune per la sua nuova avventura. Nel contempo si comunica che nei prossimi giorni verranno resi noti i nomi dei tecnici che comporranno lo staff tecnico della Luciana Mosconi Ancona edizione 2019/2020.

Uff. Stampa Luciana Mosconi Ancona

5 giugno [14:35]
di Redazione PlayBasket