La Hippo Basket Salerno riparte dalla Promozione con un nuovo progetto, confermato coach Cosentino

La Hippo Basket Salerno riparte dalla Promozione con un nuovo progetto, confermato coach Cosentino

La Hippo Basket Salerno fa un passo indietro… ma solo per prendere la rincorsa! E ripartire di slancio, dando sostanza al progetto che mette sempre più al centro i ragazzi del vivaio. La società del presidente Giosafat Frascino, che il prossimo anno per la prima volta nella sua giovane storia parteciperà ad un campionato giovanile d’Eccellenza e che proverà ad alzare l’asticella di tutta l’attività della cantera granata, ha deciso di rinunciare alla partecipazione alla Serie D. Nonostante la permanenza in categoria conseguita per il secondo anno consecutivo, il team dell’ippocampo si è iscritto in Prima Divisione ed ha fatto richiesta di ammissione al torneo di Promozione, confidando che venga accolta dal Comitato campano della FIP.
«Il discorso è molto semplice – ha affermato il diesse Giovanni Carmando –, la società ha ritenuto opportuno scendere di categoria per dare la possibilità ai più giovani di poter giocare con continuità in prima squadra, con serenità. La nostra intenzione è quella di iniziare a lanciare tra i senior i prodotti del vivaio, che rappresentano il futuro del nostro club e che, dunque, devono iniziare a capire cosa li aspetta quando termina il percorso del settore giovanile. Abbiamo parlato con Luca Cosentino e ci ha dato la sua disponibilità a guidare la squadra anche il prossimo anno – ha concluso il direttore sportivo della Hippo Basket Salerno –. Visto il finale dello scorso campionato, sia in termini di risultati sia dal punto di vista dell’entusiasmo che ha saputo ricreare in seno al gruppo, il coach ha la nostra fiducia e siamo sicuri che ci darà una grossa mano per lanciare i giovani in prima squadra, interfacciandosi costantemente con il nostro direttore tecnico Aldo Russo».
La Hippo Basket Salerno, che nel frattempo è alla ricerca di partner che possano sposare la causa del team dell’ippocampo creando una base solida per il futuro anche dal punto di vista economico, riparte dunque da coach Luca Cosentino. Il 47enne allenatore originario di Napoli ma salernitano d’adozione a tutti gli effetti, lo scorso anno subentrò sulla panchina granata al dimissionario Luca Silvestri e rivitalizzò la truppa granata fino a condurla ad una meritata salvezza, grazie alla netta affermazione nella sfida play out con l’Abatese. L’ex coach di Bellizzi e Minori sta già iniziando a pensare alla sua seconda esperienza alla guida della Hippo Basket Salerno, che stavolta partirà sin dall’inizio della stagione.
Con che spirito si riparte in questa nuova avventura?
«Con lo spirito di sempre – ha risposto Luca Cosentino –. Ho voglia di dare tutto per fare bene e raggiungere gli obiettivi prefissati».
La parola d’ordine sarà divertimento ma, allo stesso tempo, serviranno rispetto delle regole, serietà e voglia di migliorarsi e mettersi a disposizione per poter rendere il lavoro di questa stagione “produttivo” in chiave futura…
« Il divertimento è alla base di tutto – ha proseguito il riconfermato tecnico granata –, è stato fondamentale per salvarci lo scorso anno e sarà fondamentale per ripartire nella nuova stagione. Sarà un lavoro diverso, dovremo cominciare a portare i nostri ragazzi a competere in campionati senior».
Nella prossima stagione troveranno stabilmente spazio in prima squadra i ragazzi del vivaio, per fargli fare esperienza anche tra i “grandi”, affinchè il passaggio dalle giovanili all’universo “senior” sia graduale e non traumatico. Cosa chiederai agli atleti più piccoli?
«I ragazzi dovranno solo essere loro stessi – ha concluso il coach della Hippo Basket Salerno –, dovranno fare con calma ciò che gli verrà chiesto, un passo alla volta, senza correre. L’esperienza serve per farli crescere e farli rendere meglio anche e soprattutto nei loro campionati».

Ufficio Stampa Hippo Basket Salerno

1 agosto [13:45]
di hippobasketsa
Trovaci anche su:
Playbasket.it su Facebook Playbasket.it su Twitter Playbasket.it su Youtube